Presepe vivente in oratorio a Capriate

Share

Il centro storico si trasformerà in una piccola Betlemme, dove un centinaio di figuranti rimetteranno in scena il 'Presepe Vivente'.

Il coadiutore don Valentino, quest'anno invece di proporre una breve rappresentazione in chiesa, ha voluto fare qualcosa di più partecipato: "Ho pensato di lanciare questa idea per cercare di coinvolgere altre persone - dice - magari poco avvezze a frequentare questi ambienti, ma anche per mostrare l'attrattiva che il mistero del Natale può avere ancora, mostrandoci un Dio che si fa Uomo e che condivide da vicino la nostra umanità".

Roma, Raggi riqualifica il Tevere: "Una spiaggia dall'estate 2018"
Il tratto interessato sarà quello della zona di Ponte Marconi , su cui il Campidoglio ha chiesto alla Regione Lazio una concessione di lunga durata.

Il presepe vivente di Savignano si svolge ogni anno, nel contesto di una tradizione più che trentennale, nella domenica prima del Natale, quest'anno il 17 dicembre. Un'opera che si svolge accanto alle famiglie del quartiere, sostenendone i bisogni, realizzando servizi educativi, sanitari e socioassistenziali e con iniziative offerte a tutto il quartiere. Ricordata soprattutto per essere la fondatrice della congregazione religiosa delle Suore di Nostra Signora del Rifugio in Monte Calvario (Brignoline), con sede a Genova, e quella delle Figlie di Nostra Signora al Monte Calvario, con sede a Roma. Il ricavato andrà alla Missione delle Suore in Nicaragua, come il ricavato dei soldi raccolti nella due giorni di presepe: "Non verranno venduti prodotti, ma i visitatori saranno invitati a donare delle offerte, che devolveremo compiendo un importante gesto di beneficenza". In cambio è assicurata un grande festa e, grazie alla buona volontà di tutti i cittadini che hanno collaborato, vin brulè e altro. Domenica 17 dicembre, dalle ore 9 alle 18, l'antico Borgo medioevale sarà lo scenario dal tradizionale Mercatino di Natale.

Share