Nuoto, Europei in vasca corta: Pellegrini settima nei 100 stile

Share

Una medaglia sorprendete quella dell'italiano che batte il suo record personale e si piazza sul gradino più basso del podio. La veneta però potrà nuotare con la serenità di chi ha fatto il proprio dovere e quando conta sa esaltarsi: almeno cinque avversarie sono sulla carta nettamente superiore, tutto quello che arriverà sarà tanto di guadagnato. Niente da fare per Marco Orsi che ha concluso la sua gara tra gli ultimi posti.

Argento per Simone Sabbioni nei 100 dorso, mentre il titolo va a un giovanissimo Kliment Kolesnikov, che bissa dopo l'oro nei 200.

Austria. Kurz annuncia la maggioranza: popolari e l'ultradestra del Fpoe
Kurz ha spiegato che la coalizione "turchese-blu" punterà "sul rafforzamento del sistema sociale, sulla sicurezza e sulla battaglia contro l'immigrazione illegale".

Anche l'altra Ilaria, la Cusinato, giovanissima che si divide fra l'acqua e lo studio del cinese e del portoghese, è promossa nei 200 misti: è finalista nei 200 misti, 2:09.91, in una lista che vede al primo posto (dov'è la notizia?) l'inarrestabile Katinka Hosszu che fa due secondi e mezzo in meno. Nei 50 il campione europeo Matteo Rivolta, nuota in 22 " 93, 4° tempo della carriera e 7° delle eliminatorie; il vice campione europeo Piero Codia passa col 13° tempo di 23 " 06, terzo crono della carriera, a 19 centesimi dal personale. Meglio di lei ha fatto solo la tedesca Franziska Hentke, oro (2'03 " 92). Lo stato di forma dell'azzurro non è certamente quello ottimale e speriamo che questo sia solo un periodo di passaggio in vista dell'appuntamento più importante del 2018: i Campionati Europei in vasca lunga di Glasgow. La gara è stata vinta dall'olandese Ranomi Kromowidjojo, in 50 " 95.

Ancora eccellente invece Luca Dotto che vince la semifinale dei 100 stile col miglior tempo di 46.82 e approda così alla finale, mancata purtroppo da Lorenzo Zazzeri nonostante un ottimo 47.29. Argento alla svedese Sarah Sjoestroem, bronzo alla danese Pernille Blume.

Share