Padre orco abusa sessualmente della figlia: 48enne cerignolano in carcere

Share

L'uomo, dopo aver scavalcato il cancello, avrebbe raggiunto la figlia, colpendola con violenti pugni alla testa, mentre la ingiuriava e la minacciava di morte e poi abusato di lei.

L'allarme è stato lanciato dalla piccola che ha implorato il nonno di lasciare la mamma e, poi, si è messa a urlare, permettendo l'intervento dei vicini di casa.

Violenza sessuale aggravata e atti persecutori nei confronti della figlia. Questo, stando all'accusa nei confronti dell'uomo, arrestato. Niente è trapelato su quanto l'uomo ha detto al giudice, oppure se ha preferito rimanere in silenzio.

Napoli, De Laurentiis: "Milik resta, Inglese arriverà"
Ma noi siamo il Napoli e il Napoli deve farsi sempre onore. "Per il resto non dobbiamo fare operazioni nelle altre zone di campo". Prendere 4 milioni delle Universiadi per sistemare la pista di atletica del San Paolo per due settimane di gare è assurdo.

Il padre è stato prelevato dall'appartamento dove vive con moglie e figlia dai carabinieri e trasferito in centrale.

Il padre e la madre della bambina sono separati e negli ultimi tempi, al momento di andare dal padre, la bimba avrebbe manifestato un forte disagio raccontando alcuni particolari di questi incontri.

A seguito di accurata ricostruzione dei fatti, considerata la gravità della vicenda, gli agenti del Commissariato hanno chiesto alla competente autorità giudiziaria provvedimento applicativo di idonea misura cautelare, che è stato emesso tempestivamente dal gip presso il Tribunale di Foggia, in considerazione dell'aggressività e dell' assoluta incapacità dell'uomo di dominare i propri istinti sessuali, al punto da abusare sessualmente di sua figlia. Una volta visionato il materiale che ritrarrebbe atti che uno degli investigatori ha definito "pesantissimi", è scattato il blitz che ha condotto all'arresto del padre mentre la piccola non c'era.

Share