19enne evade dai domiciliari a San Polo d'Enza e finisce in carcere

Share

I carabinieri di Viareggio hanno però subito dopo rintracciato e arrestato il tunisino di 41 anni, Kais Mallouli, già noto alle forze dell'ordine.

Un 51enne di Foria è stato sorpreso, a Centola, dai carabinieri mentre si stava recando a bere un caffè con gli amici, anche se doveva trovarsi ai domiciliari.

Rai 2: Indietro tutta 30 e lode è un successo!
Numeri che Mamma Rai aveva dimenticato da tempo, visto il calo degli ascolti e il sorpasso del Biscione. Tutto vero, ma di fronte a questi numeri di ascolti bisognerebbe dire: "Alzo le mani".

I militari, dunque, lo hanno ricondotto ai domiciliari e lo hanno segnalato all'autorità giudiziaria di Vallo della Lucania. A fine ottobre il giovane otteneva la sostituzione della misura cautelare in carcere con quella seguita degli arresti domiciliari presso l'abitazione della sorella dimorante a San pollo d'Enza, nel regiano, con le prescrizioni di non allontanarsi dall'abitazione e di non comunicare con persone estranee a quelle con lui conviventi. E il gip, infatti, ha emesso un nuovo provvedimento di custodia cautelare in carcere, immediatamente eseguito.

Botte alla compagna Nell'occasione, il magrebino aveva malmenato la compagna provocandole delle lesioni e l'aveva poi immobilizzata chiudendola in casa, non consentendole di uscire; veniva pertanto, a seguito dell'intervento della Polizia, arrestato per lesioni, sequestro di persona e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Share