"L'uomo raffreddato soffre più della donna": un medico spiega il perché

Share

Un'indagine del 2008, per esempio, ha provato come la risposta immunitaria delle donne al vaccino per l'influenza fosse più forte rispetto a quella degli uomini, elemento significativo del fatto che producano più anticorpi contro il virus contenuto in minima percentuale nel preparato.

A portare avantio lo studio è stato Kyle Sue, professore di medicina di base alla Memorial University di Terranova in Canada, che, stanco di essere preso in giro dalla moglie, ha voluto dimostrare come, effettivamente, i sintomi di indisposizione fisica maschile siano peggiori di quelli provati dall'altro sesso. "È perchè le donne sono più resilienti che riescono a gestire meglio le malattie o è perchè i sintomi sono meno severi? - afferma al Guardian -".

Napoli: controllo ok per ginocchio Milik
Il Napoli recupera pian piano i pezzi, per continuare a sognare lo scudetto. A quel punto si valuteranno i tempi di recupero.

La colpa sarebbe del testosterone che diminuirebbe la risposta del sistema immunitario all'influenza, mentre al contrario gli ormoni femminili la aumenterebbero. "Gli uomini hanno una risposta immunitaria più debole alle infezioni delle vie respiratorie e alla febbre". Le donne, specialmente quello che non sono ancora in menopausa, hanno invece un sistema immunitario più 'inattaccabile' dai malanni di stagione. "I loro sintomi sono veramente peggiori e corrono più facilmente il rischio di finire in ospedale e di morire" ha spiegato il medico che ha indicato la causa di questa differenza nel testosterone.

Ma c'è chi non è della stessa idea del Dr. Sue: "La maggior parte della letteratura scientifica ci dice che l'influenza non è sessista - riferisce all'Independent Helen Stokes-Lampard, presidente del Royal College dei medici generici - il consiglio per tutti è di rimanere a casa, bere molta acqua e prendere il paracetamolo, se necessario".

Share