Dentista trovato morto nella sua casa di Contrada Archi: è giallo

Share

E' il 67enne Ugo Masucci l'uomo ritrovato senza vita questa mattina a Contrada Archi. Lo conferma l'autopsia. Il cadavere presentava un colpo alla testa esploso dalla pistola del professionista, e si era perciò ipotizzato il suicidio. Sulle indagini condotte dai carabinieri del comando provinciale di Avellino agli ordini del comandante Massimo Cagnazzo vige il massimo riserbo: "stiamo verificando come si sono svolti i fatti e quali fatti si sono svolti" ha esclamato il comandante prima di lasciare l'abitazione di Contrada Archi, dove proseguono i rilievi da parte della scientifica. Il dottore Masucci potrebbe aver sorpreso dei ladri in casa, e nell'estremo tentativo di allontanarli, potrebbe essere stato ferito mortalmente. Solo nel tardo pomeriggio il corpo di Masucci è stato trasferito nell'obitorio del Moscati.

Ieri il lavoro degli investigatori è andato avanti per tutta la giornata. Ad accorgersi dell'accaduto una vicina di casa che ha dato l'allarme.

Milano: uccise albanese vicino a casa, assolto per "legittima difesa"
Questo caso ha riaperto il dibattito sulla legge per la legittima difesa che è stato molto aspro e pieno di polemiche. Quando gli hanno sparato, si trovava sulle scale esterne all'abitazione.

Da stabilire anche l'ora esatta del decesso. Il decesso sarebbe avvenuto poche ore prima del suo ritrovamento. I familiari e gli amici più stretti non credono al suicidio. Ma se così fosse, perché la pistola era accanto al corpo? Al momento non è dato sapere se sul corpo del professionista sono stati trovati segni di colluttazione. Anzi dicono di non essere ancora in grado di dire se sia trattato di una morte violenta o di un gesto inconsulto.

Share