Dentista trovato morto nella sua casa di Contrada Archi: è giallo

Share

E' il 67enne Ugo Masucci l'uomo ritrovato senza vita questa mattina a Contrada Archi. Lo conferma l'autopsia. Il cadavere presentava un colpo alla testa esploso dalla pistola del professionista, e si era perciò ipotizzato il suicidio. Sulle indagini condotte dai carabinieri del comando provinciale di Avellino agli ordini del comandante Massimo Cagnazzo vige il massimo riserbo: "stiamo verificando come si sono svolti i fatti e quali fatti si sono svolti" ha esclamato il comandante prima di lasciare l'abitazione di Contrada Archi, dove proseguono i rilievi da parte della scientifica. Il dottore Masucci potrebbe aver sorpreso dei ladri in casa, e nell'estremo tentativo di allontanarli, potrebbe essere stato ferito mortalmente. Solo nel tardo pomeriggio il corpo di Masucci è stato trasferito nell'obitorio del Moscati.

Ieri il lavoro degli investigatori è andato avanti per tutta la giornata. Ad accorgersi dell'accaduto una vicina di casa che ha dato l'allarme.

Processo BpVi, Sorato stralciato per "motivi di salute"
L'udienza, dedicata alla costituzioni di parte civile , aveva avuto inizio intorno alle 10,35. Davanti al tribunale le forze dell'ordine controllano la situazione.

Da stabilire anche l'ora esatta del decesso. Il decesso sarebbe avvenuto poche ore prima del suo ritrovamento. I familiari e gli amici più stretti non credono al suicidio. Ma se così fosse, perché la pistola era accanto al corpo? Al momento non è dato sapere se sul corpo del professionista sono stati trovati segni di colluttazione. Anzi dicono di non essere ancora in grado di dire se sia trattato di una morte violenta o di un gesto inconsulto.

Share