Xiaomi Redmi 5 e 5 Plus: scheda tecnica e prezzo

Share

Forte del suo "appeal" presso il pubblico orientale così come quello occidentale, Xiaomi si prepara al lancio globale dei nuovi phablet Android Redmi 5 e Redmi 5 Plus, che a prima vista hanno molto da spartire con le attuali tendenze in termini di design, a cominciare dal display con aspect ratio 18:9 ed i contorni arrotondati per un migliore grip.

Gli Xiaomi Redmi 5 e Redmi 5 Plus, esteticamente, dedicano gran parte del frontale, posto sotto un piacevole vetro 2.5D leggermente curvo, al display, ben enfatizzato dalle lunette verticali - inferiore e superiore - assai contenute (tanto che lo scanner per le impronte ha traslocato sul retro).

Ovviamente non trattandosi di dispositivi di fascia alta o top di gamma, non vedremo mai un ottimizzazione ai livelli degli Xiaomi Mi Mix 2. Le due configurazioni di memoria, qui, fanno un leggero scatto in avanti, e permettono di scegliere tra 3 (RAM) + 32 (storage) GB, e 4+64 GB (incrementabili di massimo 128 GB).

La batteria interna utilizzata sarà a 3300 mAh che secondo il produttore garantirà un elevata autonomia generale.

Al suo interno troviamo un chipset Snapdragon 625 abbinato a 3-4GB di memoria ram e a 32-64GB di memoria interna espandibile.

Napoli in Europa League, le date del sorteggio e dei 16esimi
Ovviamente la Lazio non potrà pescare nei sedicesimi le altre prime e le teste di serie che arrivano dalla Champions . Dalla Champions all'Europa League cambierebbe il mondo.

La fotocamera posteriore è singola e ha 12 Megapixel di risoluzione, mentre davanti c'è uno snapper da 5 MP. La batteria presenta una capacità di 3.300 mAh.

Sfortunatamente Xiaomi non fornisce al momento dettagli tecnici su entrambe le fotocamere.

Al momento i prezzi sono solo per il mercato cinese e vengono valutati in dollari: Redmi 5 da 2GB ram e 16GB rom costa al cambio 120 dollari, mentre la versione 3GB ram e 32GB rom costa 135 dollari.

Continuando il novero dei punti di contatti tra i due smartphone appena presentati, vi è anche la presenza di un sensore a infrarossi - utile qualora si voglia usare il proprio telefono come telecomando - e l'adozione di Android Nougat 7.1.2 (con interfaccia EMUI 9) come sistema operativo di default.

In Cina i nuovi smartphone saranno commercializzati dal prossimo 12 dicembre nelle varianti Gold, Rose Gold, Blue e Black.

Share