La Rivoluzione Andrea Chénier per la prima della Scala

Share

Ha approvato la scelta di quest'opera, anche Roberto Bolle, etoile del Piermarini, perche' "questo spettacolo debutto' proprio qui ed era giusto farlo tornare".

"La prima della Scala non può trasformarsi, ogni anno, nella sfilata del lusso per pochissimi", hanno scandito i simpatizzanti del centro sociale Cantiere, che alla Prima dell'Andrea Chenier contrappongono una sfilata alternativa, del 'Mutuo soccorso': sulla passerella studenti, precari, comitati degli inquilini, tra i simboli, della Milano colpita dalla crisi che ancora stenta a riprendersi.

Prima della Scala senza le prime quattro cariche dello Stato. Tra i volti noti della finanza ci sono il presidente della Consob Giuseppe Vegas, Claudio Costamagna, presidente di Cassa Depositi e Prestiti, e Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio, presidente di Vivendi Arnaud De Puyfontaine e la presidente dell'Eni Emma Marcegaglia. Tra gli ex rappresentanti del governo, invece, Mario Monti, Paola Severino e Linda Lanzillotta.

Andrea Chénier si darà con un solo intervallo e cambi scena a vista che permetteranno di passare dal primo al secondo e dal terzo al quarto quadro senza interruzione. Per Margherita Buy "l'opera è bellissima, sono tutti bravissimi". Anche Pietro Grasso, presidente del Senato manca. Il mitico Giovanni Ciacci, infatti, sarà l'inviato d'eccezione che si aggirerò nel backstage del teatro in occasione della prima di "Andrea Chénier", diretta dal maestro Riccardo Chailly. Daniela Schiavone cura la coreografia.

Scontri e feriti anche in Cisgiordania
Con il riconoscimento di Gerusalemme " oggi ammettiamo quello che è ovvio, cioè che Gerusalemme è la capitale di Israele ". E infine il saluto bipartisan: " Dio benedica gli israeliani, Dio benedica i palestinesi ".

Ambientata a Parigi nel corso della Rivoluzione francese, l'opera 'Andrea Chénier' risentiva del clima politico di quegli anni, dove emergeva da parte di certi ambienti intellettuali un afflato di libertà.

Le scenografie sono state affidate a Margherita Palli.

Sul palco scaligero un cast di fama internazionale: Yusif Eyvazov veste i panni del protagonista, Anna Netrebko quelli di Maddalena di Coigny, Luca Salsi è Carlo Gérard, Annalisa Stroppa la mulatta Bersi e Mariana Pentcheva la Contessa di Coigny.

Share