Higuain: ''Sarri diceva che ero pigro. Il migliore? Il 'Fenomeno'...''

Share

Higuain, poi, risponde così al dualismo Messi-Ronaldo: "Non è una questione di paese o di generazione: è impossibile dire che il Fenomeno non è stato il più forte del mondo". Da lì, il "Pipita" ha segnato cinque reti in altrettante partite contro il Napoli: una vera e propria maledizione per gli uomini Sarri. "I fischi però sono una sorta di elogio del tifoso che in fondo non chiede che applaudirti per un gol". "I tifosi azzurri sono fantastici". Lunedì sarà poi la volta del sorteggio di Nyon, che decreterà la prossima avversaria in Champions della Juventus. La Champions? Chiunque sarà il nostro avversario non ha importanza perché in Champions bisogna affrontare tutti gli avversari. Ma speriamo di fare una grandissima partita e di fare questi tre punti fondamentali per la lotta scudetto.

La Gazzetta dello Sport riporta alcuni interessanti passaggi dell'intervista concessa dal centravanti sudamericano ex Real Madrid a So Foot, partendo da un aneddoto legato al suo vecchio tecnico Maurizio Sarri: "Disse che ero pigro perché voleva segnassi come Messi e Cristiano Ronaldo". Dopo aver messo in mostra le sue enormi doti sotto gli occhi dei tifosi napoletani, nell'estate del 2016 l'argentino è passato alla Juventus dopo che il club piemontese ha esercitato la clausola rescissoria di 94 milioni di euro. "Dopo infatti ho fatto 36 goal". La non convocazione in nazionale mi ha dato ancora più motivazioni?

Giù dal parcheggio multipiano, studente suicida al Campus di Fisciano
Il ragazzo è stato soccorso dai sanitari del 118 ma purtroppo non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Sul posto sono giunti anche i Carabinieri della locale stazione per i rilievi del caso e chiarire la dinamica.

Sulle critiche e lo spirito da capitano di Buffon: "Dopo una vittoria a Udine in cui rimasi a secco, Buffon mi diede i brividi: disse che incarnavo lo spirito Juve e che avrebbe chiesto ad Allegri di mostrare la mia partita per una settimana alla squadra". Critiche ed elogi li ascolto se provengono da chi conosce il calcio.

Share