Tornano le stelle di Natale per combattere la leucemia

Share

Da oltre 45 anni, l'AIL promuove e sostiene la ricerca scientifica per la cura delle leucemie, dei linfomi e del mieloma.

Come su tutte le 4800 piazze d'Italia coinvolte nell'iniziativa, i volontari della sezione provinciale "AIL Ragusa", Associazione Italiana contro le Leucemie Linfomi e Mielomi, saranno in piazza da venerdì 8 a domenica 10 dicembre per la 29. edizione delle "Stelle di Natale", consueto appuntamento con i propri sostenitori. Un gesto di sensibilità finalizzato alla ricerca e alla cure delle malattie sopraelencate. In ogni comune della provincia, le stelle di Natale, tutte contraddistinte dal logo "AIL", saranno donate a quanti offriranno un contributo associativo minimo di 12 euro.

Anche quest'anno tornano le stelle di natale con la loro solidarietà.

Carige: Volpi sottoscrive aumento pro-quota, impegno a salire al 9,99%
Il closing dell'operazione, previsto entro il primo semestre 2018, è soggetto all'approvazione delle Autorità regolamentari. Il perfezionamento della transazione è previsto entro fine 2017.

Era il 1985 quando, grazie all'intuizione della presidente di AIL di Reggio Calabria, furono vendute le prime 500 Stelle di Natale per acquistare dei macchinari necessari all'ematologia locale. L'AIL negli anni ha raccolto significativi fondi destinati al finanziamento di progetti di Ricerca Scientifica e di Assistenza Sanitaria e ha contribuito a far conoscere i progressi nel trattamento dei tumori del sangue.

Nella scorsa edizione sono state distribuite 540.428 piante in 4.857 piazze italiane ed è stato possibile raccogliere € 7.229.102. A fianco dell'Ail, anche quest'anno, Lega Serie A e Associazione Italiana Arbitri. Dal primo al 15 dicembre sarà infatti attivo il numero solidale 45541, attraverso il quale: inviare un SMS solidale per donare 2 € da telefoni cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Coop Voce e Tiscali; effettuare una chiamata da telefono fisso per donare 5 € Vodafone, TWT, Convergenze e PosteMobile e 5 o 10 euro da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb e Tiscali. I rilevanti risultati negli studi scientifici e le terapie sempre più efficaci e mirate, compreso il trapianto di cellule staminali, hanno determinato un grande miglioramento nella diagnosi e nella cura dei pazienti ematologici.

Share