Catania: 3 Kg di cocaina in auto, arrestati 2 corrieri

Share

Due corrieri della droga trasportavano 3 Kg di cocaina in auto. Ora, Mario Favazza e Francesco Cavallaro, due pregiudicati di 33 e 36 anni, sono stati arrestati dagli agenti della Polizia di Catania. I due erano alla guida di due diverse vetture, provenienti dalla Calabria, bloccate da personale della squadra mobile.

I poliziotti avevano appreso dell'arrivo dalla Calabria di due auto, una Fiat Panda gialla e una Fiat Tipo grigia con a bordo una donna, all'interno della quale era stato occultato lo stupefacente. Gli agenti hanno proceduto quindi a bloccare le due autovetture provenienti dalla Calabria, come dimostrato dai tagliandi emessi dalla società che gestisce i traghetti a Villa San Giovanni.

Le perquisizioni eseguite sulle due macchine, protrattesi sino a tarda sera, hanno dato un primo esito negativo ma, avendo fondato motivo di ritenere che all'interno di una di esse fosse stata occultata sostanza stupefacente, d'intesa con la locale Procura della Repubblica, sono state sottoposte a sequestro, rinviando alla giornata del 4 dicembre la prosecuzione dell'attività di P.G. La donna ha manifestato eccessiva irrequietezza, per questo i tre sono stati portati negli uffici della Mobile.

A seguito di una perquisizione, condotta anche con l'ausilio dei cani antidroga Sky e Jagus e con l'utilizzo di attrezzatura per carrozzeria, all'interno della Fiat Tipo, abilmente nascosti in un incavo dello sportello posteriore lato passeggero, sono stati trovati i 3 Kg di droga.

La Fia lancia la sua Hall of fame, commozione per Schumacher
A rappresentare il campionissimo di Kerpen, vittima di un grave incidente sugli sci nel dicembre del 2013, c'era la sua fidata manager, Sabine Kehm .

Favazza e Cavallaro sono stat arrestati.

Da un controllo immediato dei telefoni si è accertato che il 36enne, durante il tragitto Catania-Calabria-Catania, era in comunicazione col 33enne.

L'arrestato, dopo le formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale di Foggia a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Share