Ryanair rischia la multa. Per l'Antitrust non informa i passeggeri

Share

Ryanair continua a non informare adeguatamente i passeggeri sui loro diritti: lo ha stabilito l'Antitrust, che ha avviato una procedura di inottemperanza nei confronti della compagnia low cost irlandese. La decisione dell'Authority è stata presa il 29 novembre scorso.

Roma. Liberi e Uguali, Grasso guida la coalizione MdP, SI, Possibile
Per combattere la destra regressiva bisogna rimettere nel campo le forze di sinistra e del centrosinistra che sono nel bosco. Ci proietta verso qualcosa di positivo" ha detto Pietro Grasso che è accompagnato dalla moglie Maria.

L'Antitrust con il suo provvedimento cautelare aveva imposto alla low cost di "i fornire informazioni chiare, trasparenti e immediatamente accessibili sui diritti dei consumatori italiani" attraverso il loro sito internet e comunicazioni personali. Ryanair doveva anche comunicare l'elenco completo delle date, delle tratte e del numero di ogni volo cancellato in relazione al quale è sorto non solo il diritto al rimborso e/o alla modifica gratuita del volo ma anche alla compensazione pecuniaria. Dopo l'ordinanza del Tar infatti, Ryanair "non ha trasmesso all'Autorità alcuna comunicazione al riguardo, né risulta che abbia posto in essere azioni volte a ottemperare al provvedimento dell'Autorità" hanno fatto sapere dall'Antitrust. L'ENAC ha già confermato che "non ci sono gli estremi per applicare sanzioni a Ryanair" (vedi articolo).

Share