La pubblicità Pandora accusata di sessismo. Le scuse dell'azienda

Share

La reclame è stata tacciata di sessismo e l'azienda ha dovuto fare marcia indietro con un doppio comunicato a sua difesa. Tutta colpa di un messaggio che, a molti, è sembrato smaccatamente "sessista" e discriminatorio sul ruolo delle donne (destinatarie dei gioielli) nella società. Così, nelle ultime ore, Pandora ha provveduto a scusarsi tramite Facebook, cercando di spiegare meglio il senso della pubblicità. Dunque la spiegazione: "Quante di noi a Natale hanno ricevuto qualcosa di non gradito?" Da sempre PANDORA ha a cuore le donne e quest'anno vuole aiutarle a trovare sotto l'albero il regalo perfetto. Qualcun altro resta interdetto: "Grazie a voi ho realizzato che è stupido buttare i soldi per un bel bracciale: per quest'anno solo rispetto a costo zero, anche se trovo ancora più stupido chiedere una cosa che si dovrebbe dare per scontata sempre, solo per Natale".

Ciao a tutte, abbiamo continuato a leggere i vostri commenti relativi alla campagna di affissione nella metropolitana di Milano e ci teniamo a condividere con voi il nostro punto di vista. La scritta a caratteri cubitali su sfondo verde campeggia nel mezzanino in diverse fermate della metropolitana milanese e ha scatenato le polemiche sui social network per gli stereotipi femminili inseriti. Il primo a scagliarsi contro Pandora è Lefanfarlo, organizzazione non profit che si occupa di "burlesque, vita e donne": "Non potevamo crederci, ma purtroppo è tutto vero", scrive su Facebook. Un messaggio al quale sono seguite le scuse per "tutte coloro che si sono sentite toccate nella loro sensibilità".

Regione, prima Giunta Musumeci: "Vi sorprenderemo". Sgarbi: "Farò ottava meraviglia"
Abbiamo scelto questa linea e sappiamo che incontrera' il vostro favore e la vostra comprensione. Alcuni di loro accompagnati anche dai familiari.

"Un ferro da stiro, un pigiama, un grembiule, un bracciale Pandora". E poi di seguito il coro, tra ironia e disappunto, "Quando i tuoi creativi vengono direttamente dal medioevo..." e "A #pandora preferiamo un buon #pandoro". Ma anche un panettone. "Siamo per un Natale (ed una comunicazione) differente!" di Pari e Dispare, comitato di donne e di uomini per la parità come valore comune.

Share