La Corea del Nord lancia un altro missile intercontinentale

Share

RUSSIA: USA PROVOCA. SERVE DIALOGO - Le azioni degli Usa contro la Corea del Nord sono "intenzionalmente provocatorie".

Non solo un irrazionale guerrafondaio, dunque, ma un "fine stratega travestito da pazzo", come lo ha definito Antonio Fiori, Professore di politica e Istituzioni della Corea dell'Università di Bologna. Kim Jong Un, attraverso i media di stato nordcoreani, annuncia: "Adesso siamo una potenza nucleare".

L'esercito coreano conta 1,5 milioni di soldati attivi, oltre a 5 milioni di ausiliari. "E se sarà guerra - assicura - il regime nordcoreano sarà completamente distrutto".

Padre Pio Guidolin, arrestato per violenza sessuale aggravata su minori
E' accusato di violenza sessuale aggravata su minori . Un sacerdote arrestato con l'accusa di pedofilia . Scandalo sessuale nella curia catanese.

"Oggi più che mai è tempo di rafforzare la pressione e le sanzioni sulla Corea del Nord", afferma in una nota diffusa a Parigi, il ministro degli Esteri della Francia, Jean-Yves Le Drian, condannando "fermamente" il nuovo test missilistico di Pyongyang. Parole arrivano all'indomani del lancio, da parte di Pyongyang, di un nuovo missile balistico intercontinentale. Secondo quanto ha riferito il ministero della Difesa giapponese, il missile è stato lanciato alle 3.18 antimeridiane (19.18 di ieri in Italia) e ha volato per circa 50 minuti, cadendo in mare all'interno della Zona economica esclusiva nipponica.

Ennesima sfida della Corea del Nord alla comunità internazionale, ennesima provocazione che scompagina nuovamente il fragile equilibrio mantenuto durante gli ultimi 75 giorni nello scacchiere asiatico. Però, sul suo programma missilistico, Kim Jong-un è forse il leader più trasparente della storia. Il premier giapponese Shinzo Abe ha immediatamente convocato un gabinetto di crisi ed ha chiesto che anche il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite possa riunirsi. "La questione nordcoreana è della massima gravità - ha aggiunto - e per questo motivo è stata convocata la riunione urgente dove sentiremo le richieste e proposte degli Stati membri".

Diversi esperti sostengono che Pyongyang debba ancora dimostrare di aver superato tutti gli ostacoli tecnici che la separano dalla messa a punto dell'arma, inclusa la capacità di installare un'affidabile testata atomica sul vettore intercontinentale, anche se probabilmente tale obiettivo verrà raggiunto presto.

Share