Giro d'Italia parte da Gerusalemme ovest e Israele minaccia di annullarlo

Share

Da qui, l'avviso per una rapida modifica sul sito dell'evento, pena il ritiro di Israele dalla partecipazione (con conseguente stop ai fondi).

I ministri dello sport e della cultura (Miri Regev) e del turismo (Yariv Levin) hanno avvertito: se dal sito del Giro non verrà cambiata la definizione che qualifica "West Jerusalem", relativa alla prima tappa della corsa a tappe, il governo parteciperà all'iniziativa. Una presa di posizione derivata dal fatto che, precisano, "Gerusalemme è una città unita" e che "quelle pubblicazioni sono un'infrazione delle intese col governo israeliano". Secondo il quotidiano filo-governativo Israel ha-Yom spiega il ministero per le questioni strategiche sostiene che si tratti "di pressioni di elementi filo-palestinesi che vorrebbero sottolineare che Gerusalemme est non fa parte di Israele".

Samsung's stunning Burgundy Red Galaxy S8 is now available in Korea
Samsung is now testing Android 8.0 Oreo on the Galaxy S8 while Google is testing Android 8.1 on Nexus and Pixel-branded devices. That's changing now, as Samsung has officially launched the Burgundy Red Galaxy S8 in South Korea today, November 28.

A poche ore dalla presentazione del percorso del Giro d'Italia 2018 è già scoppiata una polemica che mette a rischio proprio la tappa di partenza, in Israele. Una dicitura che rischiava di trasformarsi in un caso diplomatico. Nella versione online, il giornale ha titolato: "Il Giro in Israele potrebbe essere annullato".

Share