Totti: 'Figc? Voglio Tommasi. Sull'Italia e Ronaldo...'

Share

Francesco Totti, bandiera della Roma, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni del Corriere della Sera.

Com'è cambiata la tua vita?

DIRIGENTE - "Non sbaglio strada tra ufficio e spogliatoio, ma mi 'imbuco' lì coi giocatori quasi ogni volta che si allenano". Fortunatamente sono rimasto a contatto con lo spogliatoio, con il mister, perciò rivivo le stesse sensazioni senza spogliarmi.

PIOSSASCO - Inaugurata la panchina rossa contro la violenza sulle donne
Il 25 novembre è la data in cui vengono condivise frasi contro la violenza sulle donne, ma anche immagini per il 25 novembre . Si sono riunite numerose attiviste donne affinché nel mondo fosse ricordato ciò che avvenne il 25 novembre 1960.

Come hai vissuto l'eliminazione dell'Italia dal Mondiale? "Non pensavamo che l'Italia non potesse andare a fare il Mondiale, purtroppo è successo e ha sconvolto tutto il mondo perché vedere un Mondiale senza Italia è strano, fa effetto". Da chi ripartire? Di nomi se ne fanno tantissimi, a me piacerebbe che prendesse in mano tutto quanto Damiano Tommasi. Sarebbe stato un sogno non solo per me, ma anche per lui, perché gli avrei fatto segnare ancora più gol. A chi affiderei il calcio italiano? "È un amico, ma soprattutto è un conoscitore del calcio italiano, una persona bella e giovane".

Con chi avresti aver voluto giocare? Lo ribadisco, l'unico rimpianto della mia vita calcistica è di non aver potuto giocare con Ronaldo.

Share