Totti: 'Figc? Voglio Tommasi. Sull'Italia e Ronaldo...'

Share

Francesco Totti, bandiera della Roma, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni del Corriere della Sera.

Com'è cambiata la tua vita?

DIRIGENTE - "Non sbaglio strada tra ufficio e spogliatoio, ma mi 'imbuco' lì coi giocatori quasi ogni volta che si allenano". Fortunatamente sono rimasto a contatto con lo spogliatoio, con il mister, perciò rivivo le stesse sensazioni senza spogliarmi.

Il Segreto, anticipazioni del 29 novembre: guai per Matias, Marcela è incinta
Ma purtroppo non può rallegrarsi più di tanto dato che Guarrigues rappresenta una grande minaccia per lei e suo figlio. Hipolito , geloso, decide di impegnarsi e potenziare i suoi muscoli per dare una bella lezione al corteggiatore.

Come hai vissuto l'eliminazione dell'Italia dal Mondiale? "Non pensavamo che l'Italia non potesse andare a fare il Mondiale, purtroppo è successo e ha sconvolto tutto il mondo perché vedere un Mondiale senza Italia è strano, fa effetto". Da chi ripartire? Di nomi se ne fanno tantissimi, a me piacerebbe che prendesse in mano tutto quanto Damiano Tommasi. Sarebbe stato un sogno non solo per me, ma anche per lui, perché gli avrei fatto segnare ancora più gol. A chi affiderei il calcio italiano? "È un amico, ma soprattutto è un conoscitore del calcio italiano, una persona bella e giovane".

Con chi avresti aver voluto giocare? Lo ribadisco, l'unico rimpianto della mia vita calcistica è di non aver potuto giocare con Ronaldo.

Share