Chi è il caregiver, un familiare che cura a casa

Share

"L'approvazione unanime dell'emendamento che stanzia un primo (modesto) fondo a sostegno dei caregivers premia l'impegno della senatrice Laura Bignami e la volontà unitaria della Commissione lavoro - commenta il presidente della Commissione lavoro del Senato Maurizio Sacconi (Energie per l'Italia) -".

L'emendamento dà una definizione precisa del caregiver come della persona "che assiste e si prende cura del coniuge, di una delle parti dell'unione civile contratta tra persone dello stesso sesso o di sesso diverso, di un familiare o di un affine entro il secondo grado di parentela, o di un familiare entro il terzo grado". Il fondo è da 60 milioni, 20 milioni di euro l'anno nel triennio 2018-2020 ed è destinato alla copertura finanziaria di interventi legislativi finalizzati al riconoscimento del valore sociale ed economico dell'attività di cura non professionale del caregiver familiare. Sempre in tema di famiglia, nel corso della giornata dovrebbe arrivare anche il via libera per la reintroduzione del bonus bebè chiesta da Ap e su cui ci sarebbe già l'accordo. L'agevolazione, fino a 20mila euro per gli esercizi indipendenti, è previsto da un emendamento Pd approvato dalla commissione. Il limite di spesa fissato è di 4 milioni nel 2018 e 5 milioni dal 2019. L'emendamento, proposto dalla senatrice Bignami e controfirmato da decine di parlamentari di ogni fazione, prevede in sostanza l'istituzione "presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali un "Fondo per Il sostegno del titolo di cura e di assistenza del caregiver familiare'', con una dotazione iniziale di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2018, 2019 e 2020".

Higuain sarà operato a mano,salta Napoli
Già ieri Allegri lo ha tenuto in panchina: "Ha preso un colpo alla mano durante l'allenamento", ha svelato l'allenatore. Al massimo ci sarà da attendere il big match della 16a giornata contro l'Inter .

I lavori della commissione La commissione Bilancio ha dunque ripreso i lavori sulla manovra, con l'obiettivo èdi chiudere tra stasera e domani, in modo da portare il testo in Aula entro mercoledì. A Montecitorio è già stata allestita in via sperimentale una sala destinata ai lobbisti iscritti nell'apposito registro, recentemente istituito dall'ufficio di Presidenza della Camera.

Share