Bonus bebè dimezzato dal 2019

Share

In arrivo la proroga del bonus bebè. Si tratta di una nuova modalità di aiuto messa a disposizione dei cosiddetti caregivers ossia coloro che assistono gli ammalati o i disabili in casa. Vediamo, invece, cosa cambia per il bonus bebé. Tutte queste novità verranno introdotte con un emendamento alla manovra riformulato dai relatori. Il 75% dei casi di caregiver è donna.

Anche la somma prevista sarà dimezzata a partire dal 2019.

Il bonus bebé viene reso permanente ma dal 2019 l'ammontare dell'assegno scenderebbe a 480 euro annui, erogati mensilmente a 40 euro al mese.

Tornatore sulle accuse di molestie
Una mattina ti svegli, apri il giornale o il computer e scopri di essere un mostro , un molestatore, un violentatore. In tv con estrema calma dice: "Innanzitutto ho la coscienza a posto ".

Il bonus verrà corrisposto soltanto per il primo anno di età del bambino e non più fino al terzo anno. La proposta di modifica, a quanto si apprende, potrebbe ancora subire qualche modifica. E' raddoppiato se la famiglia ha un Isee sotto i 7mila euro l'anno.

Un esempio: la famiglia di un bimbo nato a settembre 2018 con ISEE inferiore ai 25.000 euro annui, dopo aver fatto regolare richiesta, potrà ricevere il bonus mensile di 80 euro per 4 mesi (settembre, ottobre, novembre e dicembre 2018) e dal 2019 diventeranno 40 euro al mese fino a settembre dello stesso anno.

TRa le altre modifiche, taglio al superticket per i redditi bassi con un Fondo che consenta una maggiore equità e agevolare l'accesso alle prestazioni sanitarie da parte delle persone più vulnerabili, e per il superamento delle misure di prelievo economico meno tollerate dai cittadini-utenti, soprattutto quelli in condizioni di basso reddito, a decorrere dal 1 gennaio 2018, nello stato di previsione del Ministero della salute.

Share