Colletta alimentare: nei supermercati torna la raccolta per i più bisognosi

Share

Le donazioni di alimenti ricevute in quel giorno andranno a integrare quanto il Banco Alimentare recupera grazie alla sua attività quotidiana, combattendo lo spreco di cibo, oltre 66.000 tonnellate già distribuite quest'anno, 2.300 solo nella Provincia di Pesaro e Urbino.

Sabato 25 novembre in 208 supermercati di Brescia e provincia sarà possibile acquistare prodotti alimentari e poi consegnarli ai 1500 volontari riconoscibili dalla tipica pettorina gialla.

Centoquarantacinquemila volontari in quasi 13 mila supermercati, inviteranno a donare alimenti a lunga conservazione che verranno distribuiti a 8.035 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d'accoglienza, ecc.) che aiutano più di 1.585.000 persone bisognose in Italia, di cui quasi 135.000 bambini fino a 5 anni.

Mauro Balata eletto presidente della Lega di serie B
Il calcio prova a ripartire con l'elezione, in prima votazione ma non all'unanimità, di Mauro Balata (non presente in assemblea). Alcune società mi hanno chiesto di candidarmi, ora anche questi club potranno confluire sul commissario Balata .

A presentare l'iniziativa questa mattina, mercoledì 22 novembre, in Palazzo Vecchio, la vicesindaca Cristina Giachi e il presidente del Banco alimentare della Toscana Leonardo Carrai. "Non pensiamo ai poveri - scrive il Santo Padre - come destinatari di una buona pratica di volontariato da fare una volta alla settimana [.]". Fare la spesa - continuano Bregonzio - è un gesto semplice e familiare e, con un piccolo sacrificio personale, si può aiutare concretamente milioni di poveri. "La povertà è un atteggiamento del cuore [.] e permette di vivere in modo non egoistico e possessivo i legami e gli affetti". Mentre nel 1996 erano coinvolti 14.800 volontari, quest'anno, alla 21esima edizione, parteciperanno oltre 145.000 volontari. La ventunesima giornata nazionale della Colletta Alimentare di sabato è sostenuta dalla Compagnia delle Opere Lombardia Sud Est con la collaborazione della società San Vincenzo De Paoli, dell'associazione Nazionale Alpini, dell'Ortomercato (che metterà a disposizione dei locali per lo stoccaggio dei prodotti raccolti) e della ditta Lic Packaging che ha offerto 22mila scatole di cartone.

"È un'operazione importante, che coinvolge un gran numero di associazioni in città - spiega l'assessore alle Politiche sociali del Comune di Prato Luigi Biancalani -".

Main sponsor: Intesa Sanpaolo e Banca Prossima (la Banca del Gruppo Intesa Sanpaolo interamente dedicata al Terzo Settore) e UnipolSai Assicurazioni.

Share