Vaccini, l'avvocato di Stato alla Consulta: "Salvaguardare la politica sanitaria nazionale"

Share

La questione è quella degli adempimenti vaccinali "per l'iscrizione ai servizi educativi per l'infanzia, alle istituzioni del sistema nazionale di istruzione, ai centri di formazione professionale regionale e alle scuole private non paritarie". La disciplina sugli obblighi vaccinali è sancita dalla legge 119/2017, in vigore dal 6 agosto. Questa scelta non è irragionevole, poichè volta a tutelare la salute individuale e collettiva e fondata sul dovere di solidarietà nel prevenire e limitare la diffusione di alcune malattie'.

La Corte ha deciso di non ammettere nel giudizio le associazioni Codacons, Articolo 32-Associazione italiana per i diritti del malato, Associazione malati emotrasfusi e vaccinati e Aggregazione veneta che avevano chiesto di intervenire a sostegno dei ricorsi della Regione Veneto. E inoltre che in base alla legge la mancata vaccinazione non comporta l'esclusione dalla scuola dell'obbligo dei minori, che saranno di norma inseriti in classi in cui gli altri alunni sono vaccinati.

I giudici della Consulta hanno messo così un punto fermo sul tema dei vaccini obbligatori, che ha innescato aspre discussioni nell'opinione pubblica. Disposizioni che introducono quale condizione per l'iscrizione scolastica tra 0 e 16 anni l'obbligo di vaccino gratuito contro polio, difterite, tetano, epatite B, pertosse, Haemophilus influenzae tipo b, morbillo, rosolia, parotite e varicella.

Piovone critiche per la mamma Veronica Cozzani — Belen Rodriguez Instagram
Durante la diretta, Ilary Blasi ha isolato Cecilia e Ignazio mandando tutti gli altri concorrenti in camera da letto. In un primo momento la donna è stato dura, chiedendo al ragazzo 'Ma cosa hai fatto con mia figlia!

A esporre la causa come relatrice nell'udienza pubblica della Consulta è stata la giudice costituzionale Marta Cartabia.

Tra i 'nodi' che la Consulta è chiamata a sciogliere, oltre all'obbligatorietà di determinate vaccinazioni, le sanzioni per l'inosservanza dell'obbligo vaccinale, i casi di esonero o di differimento, gli indennizzi a favore dei danneggiati.

Share