Palermo, Zamparini annuncia: "Vado via a gennaio, alcuni vogliono il mio addio"

Share

Non è la prima volta che il patron rosanero annuncia la sua intenzione di lasciare, ma questa frase segue l'istanza di fallimento presentata nei giorni scorsi dalla Procura. Mi accusano di essere un riciclatore, pazzesco. Maurizio Zamparini, stando a quanto riportato dai colleghi de La Repubblica, sarebbe preoccupato dalla condizione atletica della squadra e non da precisate manovre contro la società. Non so se le vicende giudiziarie abbiano influito sul rendimento della squadra, ma certamente sono cose che si ripercuotono nella testa di tutto lo staff e dei giocatori.

Milan, Montella: "Austria Vienna e Torino sono due partite decisive"
Qualche dubbio di formazione per Vincenzo Montella che potrebbe svelare qualche dettaglio dell'11 titolare. Nonostante le frasi che sottolineano ottimismo, i rossoneri sono nel mezzo di una vera tempesta.

I creditori? Ogni tanto bussano alla porta ma non so chi siano, io ci ho rimesso 80 milioni di tasca mia. I miei avvocati stanno lavorando ma io sono veramente esterrefatto e penso che non rimarrò a Palermo, mi dispiace. "Ma io ho in mano i contratti per lo stadio e il centro sportivo firmati da lui, e potrei denunciarlo. - conclude Zamparini parlando poi di mercato - Spero di non arrivare a dover cedere i vari Nestorovski, Rispoli e Aleesami, ma di sicuro arriveranno due attaccanti, un centrocampista e un difensore, tutta gente veloce che mister Tedino sceglierà per riportare il Palermo in A". "Non ce la faccio più per una questione di età e di salute a subire tutto questo". Ma sono convinto che entro quest'anno l'istanza di fallimento verrà rigettata. Sulla cessione, però, incombe la questione penale.

Share