Libano, esercito pronto al confine meridionale contro attacco di Israele

Share

Lo riferiscono mercoledì i media libanesi dopo un incontro tra Hariri e il capo di Stato al palazzo presidenziale di Baabda. Lo annuncia l'esercito su Twitter.

L'esercito libanese ha l'ordine di rimanere "pronto" al confine meridionale del Paese per poter affrontare la minaccia proveniente da Israele. Hariri, nel discorso delle dimissioni, ha detto di temere di fare la stessa fine. In Libano, stiamo tutti aspettando il ritorno del premier, che non si è ancora dimesso.

Il futuro non si brucia. Oggi anche in Piemonte la Festa dell'Albero
A proposito ricordiamo i numerosi incendi di questa estate che hanno devastato il Parco nazionale del Pollino interessando aree di alto valore naturalistico.

Hariri è presente alla parata militare prevista per il 74esimo anniversario dell'indipendenza del Libano, da cui era assente da tre settimane, dopo che - lo scorso 4 novembre - ha rassegnato le sue dimissioni da Riad con un messaggio trasmesso dalla televisione al-Arabiya. Mentre Hezbollah è impegnato (in Siria) nella battaglia per liberare Abu Kamal da Daesh, considerato organizzazione terroristica dal mondo intero, questa gente definisce lo stesso Hezbollah come gruppo terroristico. "Ho accettato la sua richiesta", ha concluso.

Share