Banca Carige: parte l'aumento e il titolo finisce sulle montagne russe

Share

AUMENTO IPERDILUITIVO. Carige ricorda che l'aumento di capitale viene considerato iperdiluitivo.

È il d-day di Banca Carige.

Il documento indica anche che ci sono tre ispezioni della Vigilanza in corso presso Banca Carige (su attuazione del principio contabile Ifrs9; profittabilità e modello di business; qualità dei flussi informativi interni ed esterni) e che tra l'1 marzo 2017 e il 26 luglio 2017, Consob ha condotto un'ispezione "on site" in ordine al "modello di relazione con la clientela per la prestazione dei servizi di investimento, con particolare riferimento alle modalità di abbinamento del servizio di consulenza agli altri servizi", al "funzionamento delle procedure per la valutazione dell'adeguatezza ed appropriatezza delle operazioni disposte dalla clientela", sulle "modalità di informativa alla clientela in ordine alle caratteristiche degli strumenti finanziari oggetto di intermediazione" e sulla "definizione delle politiche commerciali e la configurazione dei sistemi di incentivazione del personale, con riguardo ai presidi per la gestione dei conflitti di interessi connessi".

Germania, terrorismo: sei arresti, pianificavano strage al mercatino di Natale
Secondo Die Welt , nelle perquisizioni sono stati sequestrati cellulari, computer portatili e documenti. Un mercatino di Natale come obiettivo? L'operazione di polizia ha coinvolto 500 agenti.

La convergenza tra le parti aprirà ora le porte al tanto atteso aumento di capitale di Banca Carige, che vedrà la luce a partire da mercoledì 22 novembre. Il motivo della svolta è che in questi giorni abbiamo lavorato perché assieme allo zoccolo duro degli azionisti se ne formasse un altro, che ha di fatto garantito parte dell'aumento di capitale già prima che l'aumento iniziasse e questo ha cambiato la prospettiva, ha rassicurato i mercati, ha indotto il consorzio di garanzia a sottoscrivere il contratto di garanzia e quindi ha dato non solo luce verde ma in qualche modo ha spianato la strada all'aumento e ne ha riprofilato completamente il rischio. In un avviso pubblicato sul sito, la Commissione spiega che questa caratteristica (il prezzo delle nuove azioni è fissato a 0,01 euro, ndr) "determina il rischio che durante il periodo di offerta in opzione delle nuove azioni si verifichino anomalie nel processo di formazione del prezzo, consistenti in una sopravvalutazione del prezzo di mercato delle azioni rispetto al loro valore teorico". Il fine settimana è però servito alle parti in causa, che sono riuscite a far fronte comune per il bene del rafforzamento patrimoniale. Il modello prevede che una volta iniziato l'aumento, sia possibile esercitare in via "anticipata" i diritti di opzione in ciascun giorno dell'aumento a partire dal terzo, ricevendo immediatamente le azioni di nuova emissione.

Per quelo che riguarda gli istituzionali, comunque, i giochi dovrebbero essere già fatti. Gabriele Volpi ha confermato la sua disponibilità ad arrivare fino al 9,9% del capitale salendo dal 6% attuale mentre i Malacalza dovrebbero passare dal 17,6% al 28%. A tali quite si aggiungerebbe poi lo 0,45% di Aldo Spinelli e l'1,76% del Gruppo Cooperative Liguria.

Share