La Sampdoria beffa la Juve, il Napoli se ne va

Share

Ben tre, invece, i colpi esterni: Rigoni regala al Genoa un importantissimo successo allo Scida di Crotone, mentre un'indecisione difensiva si è rivelata fatale per l'Udinese, beffato dalla zuccata vincente di Joao Pedro al Friuli.

Giocare a Marassi con la Samp è impresa ardua per chiunque perché, fra le mura amiche, i genovesi hanno battuto tutti.

Dopo l'amara sosta per le nazionali, che è costata ai nostri azzurri la mancata qualificazione al mondiale di Russia 2018, la Serie A torna in campo per la 13 giornata di campionato. Una delle occasioni è ghiotta per i doriani e non la falliscono: Torreira segna al 71′ il 2-0, ma le sorprese non sono destinate a finire qui; la Samp si porta sul 3-0 al '79 con Ferrari. La reazione furiosa della Juve porta, in due minuti, ad accorciare prima con Higuain su rigore poi con un sinistro letale di Dybala: reti che però non bastano a evitare il k.o. bianconero e la festa blucerchiata per i 26 punti in classifica.

Germania, conferenza stampa Steinmeier alle 14,30 dopo incontro con Merkel
A un'alleanza nero-gialla, tra Cdu/Csu e Fdp , mancherebbero ben 29 seggi per avere la maggioranza al Bundestag. Scartate queste due opzioni, le elezioni anticipate non sono l'unico epilogo possibile.

Sempre nel pomeriggio, Torino e Fiorentina non vanno oltre l'1-1 nei rispettivi incontri. A entrambi i marcatori era già stata annullata una rete. I granata soffrono contro il Chievo, che trova il vantaggio al quarto d'ora con Hetemaj; la squadra di Mihajlovic reagisce già nella prima frazione e viene premiata dal pareggio di Baselli. Un risultato tutto sommato giusto, nonostante i rimpianti torinesi per il rigore fallito da Belotti. Il Benevento va a caccia ancora del primo punto in Campionato e ci proverà, sicuramente, nella sfida interna contro il Sassuolo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.

Share