Vittorio Brumotti e la troupe di Striscia la Notizia aggrediti alla Montagnola

Share

Intanto, durante l'aggressione anche un italiano è rimasto coinvolto, cercando di avvisare la troupe di Striscia la Notizia che stava provocando gli spacciatori. Non sono giorni facili per l'incolumità dei giornalisti italiani dopo l'ormai storica e virale (ma le due cose spesso coincidono) testata di Spada e dopo le infelici dichiarazioni gastrointestinali di Beppe Grillo sulla categoria (che si voleva vomitare!). S'è procacciato percosse, invece, e con lui la troupe di Striscia la Notizia picchiata da ceffi poco raccomandabili.

E' stato aggredito nella notte Vittorio Brumotti, uno delgi inviato del programma di canale cinque Strisca la notizia all'interno di un parco pubblico di Bologna. Brumotti si era avvicinato ad un gruppo di stranieri che sostavano nel parco si era finto un cliente interessato ad acquistare alcune dosi di stupefacenti.

Scoperto cadavere in una scarpata: forse è la pittrice scomparsa nelle Marche
Alessandro Angelozzi, Gianluca Reitano e Gianluca Carradori, ma la sua permanenza nella caserma è durata meno di un'ora. Questo si evincerebbe da una ciocca di capelli di colore chiaro e dall'abbigliamento, per quanto ne è rimasto.

Dopo l'aggressione gli stranieri sono riusciti ad allontanarsi facendo perdere le tracce. Potrebbero non essere direttamente coinvolti con quanto successo, ma su di loro sono in corso verifiche.

Non è la prima volta che un inviato di Striscia la Notizia viene aggredito durante la realizzazione di un servizio e non è la prima volta nemmeno per Brunotti. Subito allertate le forze dell'ordine hanno fermato due ragazzi del Gambia di cui si sta verificando la reale colpevolezza.

Share