Per telefonia, pay tv e internet

Share

Via libera alla fatturazione mensile per le bollette di telefonia e pay-tv con un rimborso forfettario di 50 euro che dovrà essere pagato ai loro clienti dalle società che non si adeguano entro 4 mesi.

I Rodriguez sono favoriti? L'opinione di Ilary Blasi
La bionda è convinta pure che nel mondo del lavoro il maschilismo ci sia sempre, " magari nascosto da una finta parità ". Ormai manca meno di un mese dalla fine del reality e i concorrenti in gara sono ancora tantissimi.

Come spiega il senatore democratico Silvio Lai - che ha depositato l'emendamento alla Commissione bilancio -, sono escluse alti tipi di bollette (come ad esempio gas e luce) perché "i costi sono vincolati ai consumi". Agli operatori è dato un periodo di due mesi per adeguarsi. Lai ha aggiunto che "Era importante che si ponesse fine a una vicenda che sta molto a cuore ai cittadini". Previsto il raddoppio delle sanzioni previste dal Codice delle comunicazioni ad un minimo di 240.000 euro fino ad un massimo di 5 milioni di euro. I fornitori di servizi dovranno inoltre garantire informazioni chiare e trasparenti sulle diverse offerte e l'Autorità del settore, con la sua vigilanza, assicurerà che gli utenti possano fare scelte informate.

Share