Pd, Renzi: "Sforzo unitario ma niente abiura"

Share

"Lo sforzo unitario deve esser praticato all'interno, in primis da chi dirige, dobbiamo cercare di parlare al Paese", è stata la sollecitazione del segretario. E ha invitato al dialogo, anche con gli ex dem, e a una "coalizione più ampia possibile".

"Sulla rivendicazione del passato non faremo alcun passo indietro". "A chi dice cancelliamo il passato e parliamo soltanto di futuro, dico che dobbiamo rivendicare con forza quello che abbiamo fatto", ha precisato. "Certo - ha spiegato l'ex premier - ci sono stati limiti e difficoltà, ma in questi anni si è prodotto un miglioramento del Paese: meno tasse, più posti di lavoro, più fiducia, un terzo settore che diventa il primo". Ovviamente la sfida - ha sottolineato Renzi - è il futuro e il futuro è una pagina totalmente bianca da scrivere e o la scriviamo noi o la destra e noi dovremo deciderci se essere capaci di continuare una storia di progresso o tornare ad una storia che sembrava chiusa 6 anni fa. I dati del Pil dimostreranno che la situazione economica migliora. "Chi abiura rispetto a ciò che abbiamo fatto non si rende conto della situazione in cui eravamo".

Doppia allerta meteo a Firenze, per vento forte e rischio neve
Nel corso del pomeriggio odierno è atteso il brusco ingresso di aria molto fredda in quota sulle regioni italiane di Nordovest. In queste zone è prevista una criticità ordinaria, codice giallo, per vento forte.

Per il segretario l'obiettivo delle prossime elezioni è uno solo: "essere il primo partito della prossima legislatura". "Abbiamo rimesso in moto il Paese" anche se abbiamo ancora "tanto da fare". Così come è cruciale coinvolgere i radicali e l'ala più a sinistra come Campo Progressista": "Matteo Renzi si è fatto due conti e ha capito che non gli conviene rivestire i panni di colui che rompe l'alleanza a sinistra.

Share