Aggressione Ostia, Spada davanti al giudice: "Mi sono sentito provocato"

Share

E sulle strade di Ostia, in effetti, i partecipanti hanno portato striscioni e intonato slogan che si ispiravano alla migliore stagione della lotta contro la mafia e ai suoi martiri, come Peppino Impastato, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Cittadini in piazza a Ostia per manifestare dopo l'aggressione da parte di Roberto Spada alla troupe della trasmissione Rai Nemo. L'aggressore avrebbe motivato il comportamento violento, spiegando che si era "sentito provocato" dal giornalista. Intanto oggi interrogatorio di convalida per Roberto Spada.

"Questa è una manifestazione dei cittadini che si riconoscono nei valori della legalità e nel valore del combattere la criminalita' e le mafie". E Roberto Spada l'ha messa in atto davanti a telecamere e testimoni come per riaffermare la propria forza e capacità di intimidazione: questo, sostanzialmente, il ragionamento seguito dal gip di Roma nell'ordinanza di custodia. E ci siamo costituiti parte civile in tutti i processi contro i clan Spada, Triassi e Fasciani. "E' una manifestazione aperta a tutti".

Cristiano Ronaldo padre per la quarta volta: è nata Alana Martina
La foto scattata direttamente in ospedale, è arrivato dai social network e dallo specifico da Instagram . Cristiano Ronaldo è papà per la quarta volta , ieri, domenica 12 novembre, è nata Alana Martina .

"Quello che è avvenuto - ha detto la sindaca Virginia Raggi (nella foto con accanto la candidata M5s alla presidenza del municipio di Ostia) - è stato vergognoso e le istituzioni hanno il dovere di reagire per testimoniare che Roma e Ostia ancora di più sono contro la mafia". Al largo delle Sirene alcuni manifestanti di estrema sinistra hanno contestato la sindaca Raggi.

E sulla assenza del Pd al corteo Renzi ha risposto ai giornalisti di non voler fare polemiche. "Tra l'altro noi saremo anche alla manifestazione di giovedì prossimo, indetta da Libera ed Fnsi perché la mafia è qualcosa che si deve combattere quotidianamente".

"Aderiamo a tutte le manifestazioni di piazza che vogliano dare un segnale senza bandiere di partito, ma sono necessari impegni concreti per questo territorio". "Ma come non proseguiamo?" Serve un programma serio di rilancio e di controllo, proponiamo una stazione dei Carabinieri in zona Ostia Nuova, la riapertura del Tribunale, del COL, presenteremo di nuovo una interrogazione parlamentare per il potenziamento del Commissariato Lido, chiediamo anche l'apertura di un centro di aggregazione giovanile. Ma noi ad Ostia ci stiamo non solo oggi, ma da 5 anni, con fatti concreti. Poi si decide. "Io sono disposta ad andare avanti se gli organizzatori sono d'accordo" dice la Raggi.

Share