Movimento animalista, presentata "L'Agenda per un paese migliore"

Share

I territori, con le loro istanze, diventano di primaria importanza e vogliono essere protagonisti, non spettatori muti, di quella che è la vita del Paese. E, così, le schermaglie tra i vari partiti e schieramenti sono iniziate da tempo, in una campagna elettorale che si annuncia lunga e difficile.

La sezione provinciale del neonato 'Movimento Animalista' ha deciso di scendere in campo e questa mattina il segretario Tania Frascarelli ha presentato le linee guida del programma che i componenti di questa realtà, fondata nel maggio scorso da Michela Vittoria Brambilla, cercheranno di perseguire nei prossimi anni, sia a livello locale che nazionale. "Proponiamo come chiave di lettura delle nostre linee programmatiche la parola rispetto - afferma - rispetto degli animali, dell'ambiente, della vita in tutte le sue forme, delle persone, dei loro diritti e delle loro scelte, delle leggi e della volontà degli elettori".

"Nella parte "generalista" gli argomenti sono comunque affrontati secondo la medesima ottica culturale - spiega l'avv". Nei tavoli tematici, spazio all'integrazione al minimo che a regime interesserà tutti i cittadini al di sotto di una certa soglia di reddito annualmente predeterminata.

[SN] - NEYMAR sulle POLEMICHE che lo riguardano: "SMETTETELA!", poi va via PIANGENDO
Poco prima aveva preso la parola lo stesso Neymar: "Non è successo niente, ho letto solo un sacco di cose inventate". Dalla lite con Cavani a quella con il tecnico Emery , passando per il desiderio di tornare a Barcellona .

La vice responsabile provinciale, Nadia Donato, ha affrontato il discorso del Welfare State, che vogliamo essere presenti con decisione con leggi giuste e con la pretesa dell'applicazione di ciò che già il nostro ordinamento giuridico prevede.

Il Movimento Animalista riserva poi una particolare attenzione all'aspetto educativo (che va potenziato sia nelle scuole che all'interno delle famiglie) e a quello ambientale, con proposte concrete per promuovere le fonti di energia rinnovabile, la green economy e la creazione del Ministero della Sostenibilità. La paura è tanta, l'incertezza è sempre più pressante quando hai un problema di salute, un handicap, sei anziano o sei senza lavoro, eppure l'aiuto giunge solo e sempre dal volontariato, dalle associazioni, cooperative o comunità Nelle linee programmatiche la responsabile provinciale, Cristina Valeri, ha messo l'accento su alcuni passaggi: "Abbiamo progetti realizzabili per migliorare le infrastrutture, che sono in sfacelo e ostacolano lo sviluppo". La presentazione del movimento è stata introdotta dal consigliere comunale Marco Zandomeneghi che ha accolto con interesse l'iniziativa, assicurando impegno costante e attenzione trasversale da parte di tutte le forze politiche veronesi su questi temi.

Gli ospiti dell'iniziativa Giampaolo Mungo, assessore all'Ambiente di Catanzaro, Francesco Viapiana, presidente dell'albo gestori ambientali, Caterina Froio, presidente Giovani Confindustria Catanzaro, Francesca Console, presidente Anima randagia onlus, Andrea Parisi, avvocato, Nicola Perri, gestore del Bau Beach (Amantea).

Share