Esonero Ventura, Italia-Svezia: Tavecchio vuole Ancelotti o Conte

Share

Secondo quanto riprotato da La Stampa e Il Corriere della Sera, nonostante il contratto appena rinnovato fino al 2020, la Federazione non potrebbe esimersi dall'allontanarlo. In caso di risultato negativo nel match di domani sera contro la Svezia, che possa definitivamente sancire la mancata qualificazione degli azzurri al mondiale di Russia 2018, sarebbe più che certo l'addio dell'ex allenatore del Torino alla guida della nazionale. Tutto è nato da quella pesante sconfitta in Spagna nel girone di qualificazione. La scelta di un ct di prestigio internazionale rappresenterebbe anche l'asso nella manica del presidente della FIGC Carlo Tavecchio per rimanere sulla propria poltrona e allontanare le pressioni, che in caso di eliminazione diventerebbero tali da richiederne le dimissioni immediate.

Francesco Totti: "Rimpiango di non aver vinto di più con la Roma"
Un legame che dopo il ritiro non si è interrotto visto che l'ex n.10 è ora un dirigente di Trigoria . Ho cercato sempre di dare qualcosa in più di quello che potessi dare.

Tra i nomi che spiccano per la successione ci sono quelli di Carlo Ancelotti e Antonio Conte: per quest'ultimo si trattrebbe di un clamoroso ritorno. Sperando che non ce ne sia bisogno... Il presidente del CONI Giovanni Malagò finora non si è espresso su Tavecchio, difendendolo dalle critiche, ma se la situazione dovesse precipitare non ci sarebbero più scuse.

Share