'Super-maggioranza' per Shinzo Abe. Più vicina la fine della costituzione pacifista

Share

Netta vittoria della coalizione guidata dal premier Shinzo Abe alle elezioni anticipate che si sono tenute oggi in Giappone. Abe ha promesso, in caso di riconferma, di tenere una linea dura contro la Corea del Nord. L'affluenza alle urne è stata del 54%, poco più del record negativo del 52,3% registrato nelle precedenti elezioni del 2014.

Sono 1.180 i candidati per i 465 seggi appartenenti ai 97 distretti elettorali, distribuiti in 19 prefetture a livello nazionale.

In base alla legge elettorale 289 parlamentari verranno eletti in collegi uninominali e i rimanenti 176 con un sistema proporzionale negli undici collegi plurinominali.

Le urne hanno aperto alle 7 del mattino.

Lazio, de Vrij: "Vinciamo e ci divertiamo. Rinnovo? A breve nuovo incontro"
Obiettivi? È ancora presto, siamo in alto dove vogliamo essere, restarci è la cosa più difficile. Giovedì il mister ha scelto di lasciarmi fuori quando potevo giocare, sono scelte tecniche.

Il Primo Ministro giapponese aveva sciolto la Camera bassa del Parlamento per andare alle elezioni approfittando del miglioramento della sua posizione nei sondaggi in seguito alla sua forte presa di posizione assunta sui media internazionali dopo i test missilistici da parte della Corea del Nord.

L'Agenzia meteorologica nazionale ha avvisato di possibili esondazioni e smottamenti, esortando le persone a prestare attenzione.

Il ministero delle Comunicazioni ha reso noto che 34 centri elettorali in 14 municipalità avevano anticipato il voto a sabato a causa delle complicazioni causate dal tifone.

Share