Referendum anche nei seggi cremonesi si 'sperimenta' il voto elettronico

Share

Per la prima volta in Italia si voterà toccando lo schermo di un tablet. "In 550 seggi gli scrutatori sono quattro per l'abbinamento della sezione a seggio speciale o volante". Sono in grado di funzionare anche in mobilità e di memorizzare i voti degli elettori in modo sicuro su memorie asportabili al termine delle votazioni.

Al termine delle votazioni, a seggi chiusi, non ci sarà più la corsa per il computo dei voti e la chiusura dei sacchi contenenti le schede, ma verrà portata via dalla polizia locale la sola memoria degli apparati contenente il voto degli elettori.

"È previsto un servizio di assistenza ai seggi di voto, con la presenza di 6.300 tecnici in loco (almeno uno per ogni edificio sede di seggio) - prosegue l'assessore -". Chi vota "Sì", è d'accordo sulla possibilità che le Regioni chiedano di intraprendere il percorso istituzionale per ottenere maggiori competenze dal governo; chi vota "No" è contrario all'iniziativa. Per tutta l'organizzazione del referendum in Veneto sono stati spesi circa 16 milioni di euro (costi per la sicurezza inclusi) mentre in Lombardia, complice l'allestimento delle postazioni di voto elettronico, la spesa ammonta a 50 milioni. Si vota nel proprio seggio, ovvero quello segnato sulla tessera elettorale e dove abitualmente ci si reca in occasione delle altre elezioni (politiche o amministrative). Il servizio e' attivo sabato 21 ottobre dalle 8.00 alle 20.00 e domenica 22 ottobre dalle 7.00 alle 24.00).

Milano - Cade un bambino dal settimo piano è grave
Il piccolo è precipitato all'esterno dell'abitazione in cui vive con la famiglia e la sua caduta è stata attutita da una tettoia. Sembra che al momento dell'incidente il piccolo fosse in casa con un'amica dei genitori.

RILEVAZIONE AFFLUENZA - "I seggi forniranno l'affluenza degli elettori alle urne domenica alle ore 12 e alle ore 19 e alla chiusura delle operazioni di voto" precisa. Ad affermarlo è il Governatore della Lombardia Roberto Maroni in attesa del risultato finale del referendum sull'autonomia che per la prima volta ha introdotto il sistema di voto elettronico.

- Albiolo [2 sezioni ordinarie], Rodero [1 sezione ordinaria], Valmorea [2 sezioni ordinarie] - (CO) - Cernobbio [6 sezioni ordinarie], Moltrasio [2 sezioni ordinarie], Carate Urio [1 sezione ordinaria] - (CO) - San Fedele Intelvi [2 sezioni ordinarie], Casasco d'Intelvi [1 sezione ordinaria], Castiglione d'Intelvi [1 sezione ordinaria] - (CO) - Introzzo [1 sezione ordinaria], Tremenico [1 sezione ordinaria], Vestreno [1 sezione ordinaria] - (LC) - Camairago [1 sezione ordinaria], Cavacurta [1 sezione ordinaria] - (LO) - Pieve di Coriano [1 sezione ordinaria], Revere [3 sezioni ordinarie], Villa Poma [2 sezioni ordinarie] - (MN). Gli uffici elettorali dei comuni saranno aperti tutta la giornata per chiarire tutti i dubbi. Ma c'è anche chi è sospettoso e teme che le voting machine non garantiscano la segretezza del voto: "Il presidente segna sempre l'orario in cui una persona è andata a votare". Gli aventi diritto al voto sono oltre 7,8 milioni, 1.523 i Comuni coinvolti, per 3.263 edifici sede di voto e 9.224 sezioni elettorali. Complessivamente sono 130 gli operatori dell'informazione accreditati. Numerosi i media stranieri, tra cui l'agenzia di stampa Russia Oggi, le emittenti televisive: Aptn, BBc arabic, France 24, Euronews, Rtv Sloveija, Rtl Television e l'emittente radiofonica catalana: Catalunya Radio.

Come funziona il voto elettronico.

.

Share