Lazio, in trasferta vinci sempre: ecco i segreti di Inzaghi

Share

"Dovremo essere bravi a recuperare energie, nel mese di ottobre sapevamo che sarebbe stato un mese duro, ora avremo partite non semplici in trasferta". Tanti calciatori sono maturati rispetto allo scorso anno e questo, per noi, è stato importantissimo.

LUKAKU E BASTOS - "Lukaku penso che per domani non ce la faccia e spero di renderlo disponibile contro il Bologna".

Il tecnico ha sottolineato come la squadra abbia "acquisito certezze. I ragazzi più giovani sono stati bravi: c'erano speranze su di loro, ma non delle certezze all'inizio di questa stagione". Molti giocatori sono migliorati molto, a livello di squadra questo è importantissimo. "L'Inter non ha partite infrasettimanali hanno più tempo per prepararsi". Ha ragione, il tecnico, quando sostiene che il Cagliari possieda un elevato tasso tecnico; soltanto un micidiale mix di sfiducia e di timore, determinati dall'assenza dei risultati, ha fatto sì che i rossoblù nelle ultime settimane non siano riusciti ad esibirlo sul campo. "A novembre viaggeremo meno, ma avremo partite importanti". "Radu sta facendo la storia di questo club, è l'unico in rosa che ha giocato con me - ha detto il tecnico - Sta meritando spazio e anche l'anno scorso ha fatto benissimo".

Domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco
Il pilota della Mercedes ha chiuso con il tempo di 1'36 " 335, rifilando oltre mezzo secondo a Sebastian Vettel . Anche perché Max non disponeva ancora del motore Renault evoluto che dovrebbe montare prima delle qualifiche.

Qual è il segreto del rilancio di Radu?

Un successo importante che ha permesso alla Lazio di confermarsi al primo posto in classifica nel gruppo K con 9 punti. "E' un professionista esemplare".

QUI LAZIO - Dall'altra parte Simone Inzaghi è alle prese con gli stop di Basta, Felipe Anderson, Lukaku e Wallace. Quattro campionati più tardi, il 25 gennaio del 2009, nuovo scontro e nuova vittoria all'Olimpico per Diego e il Casteddu, spietati nel mettere in atto la più fredda delle vendette e nell'infliggere alla Lazio un rotondo 4-1, lo stesso punteggio con cui all'andata i biancocelesti avevano espugnato il Sant'Elia. Hanno qualità e quantità, con giocatori rapidi in avanti. Non è ancora rientrato in gruppo ma manca poco. "Sta intensificando carichi di lavoro". "Peccato per la pre-season che aveva disputato nel migliore dei modi, ma lo vedo motivato a tornare con i compagni e fare bene".

Share