O'Leary (Ryanair): non ci saranno altri voli cancellati in Italia

Share

Vertice tra O'Leary e l'Enac: non ci saranno ulteriori cancellazione e da fine marzo 2018 riprende lo sviluppo in Italia. Lo ha detto il presidente dell'Enac Vito Riggio parlando delle condizioni di lavoro in Ryanair in audizione alla Commissione Trasporti della Camera, ricordando che la low cost irlandese "fa 117 milioni di passeggeri in Europa".

"E' stato un incontro molto positivo - ha detto O'Leary -".

Grande Fratello Vip, Jeremias Rodriguez nei guai: arriva la rivelazione choc Video
La fidanzata di Andrea Damante ha espresso la sua idea in merito, giudicando il comportamento di Malgioglio incoerente . Quello che sembrava uno scherzo in realtà nascondeva una verità che nessuno fino a ieri sera si sarebbe mai immaginato.

La compagnia, peraltro, ha manifestato la propria disponibilità ad attivare un tavolo di conciliazione per venire incontro alle esigenze dei consumatori. "Abbiamo confermato la nostra crescita in Italia, con un aumento del 6% della nostra attività nella stagione invernale e abbiamo nuovi importanti programmi per nuove rotte nel 2018". "L'Enac continuerà, comunque, il proprio monitoraggio sulla compagnia e, qualora dovesse ricevere evidenza del mancato rispetto del Regolamento Comunitario 261/2004, attiverà le sanzioni previste". Programmazione che permette all'amministratore delegato della compagnia di guardare al futuro con ottimismo: "Abbiamo sistemato le cose, i nostri voli stanno tornando alla normalità".

Il presidente Riggio e il direttore generale Quaranta hanno preso atto positivamente di quanto emerso nell'incontro, delle risposte avute dalla compagnia e del fatto che, come riferito dal Amministratore Delegato, le cancellazioni non sarebbero dovute a problemi strutturali della società, ma da situazioni sotto controllo e, come comunicato, in fase di risoluzione. "Nelle ultime due settimane abbioamo soddfisfatto il 95% dei passeggeri" che hanno avuto i voli cancellati.

Share