Liberato don Pallu', il sacerdote fiorentino rapito in Nigeria

Share

A confermare la notizia il ministro degli Esteri Angelino Alfano che ha ricevuto la notizia nel corso della notte dall'unità di crisi della Farnesina."Lo aspettiamo presto in Italia " ha detto Alfano affermando che il sacerdote sta bene come confermato dai suoi confratelli neocatecumenali e si starebbe recando ad Abuja.

"La liberazione di Don Maurizio Pallu' bellissima notizia, è una fortuna che la vicenda si sia risolta rapidamente". "Il Signore ci ha aiutato". Cristo è risorto, è il Signore della vita e della morte. "Evangelizzeremo la Nigeria, l'Africa, il mondo", ha detto Don Pallù al rientro a Firenze.

WhatsApp annuncia il posizionamento in tempo reale su Android e iOS
Avvistata diversi mesi fa , la condivisione della posizione in tempo reale è appena stata annunciata da WhatsApp . Annunciato nelle scorse ore l'arrivo di una nuova funzionalità destinata ai client per Android e iOS (iPhone).

Appena lasciato l'aeroporto, Pallù è andato subito a casa della madre 92enne, che abita a Novoli, periferia nord del capoluogo toscano. Sono state ore di ansia ed attesa. E stasera, alle 21,15, alla parrocchia di San Bartolomeo in Tuto che Pallù frequenta, si terrà una messa per lui. "Ho avuto paura di morire, sono stato sequestrato per sei giorni con altri due ostaggi, poi ieri sera ci hanno rilasciati vicino ad una strada. Eravamo tre, era un banda di rapitori, abbiamo camminato abbastanza verso un luogo solitario e poi siamo stati lì, loro avevano poco da mangiare, ci davano quello che avevano, siamo andati avanti, abbiamo bevuto l'acqua del torrente, un'acqua marroncina. comunque siamo in vita". Così don Maurizio Pallù, il missionario italiano rapito giovedì scorso in Nigeria, racconta, dopo il suo rilascio, le giornate in mano ai sequestratori. "Io vorrei restare qui perché il demonio lo si sconfigge stando qui": "Quando mi permetteranno di tornare ritornerò qui ben contento e offrire la mia povera persona per l'evangelizzazione della Nigeria".

Share