Bixby 2.0 porterà l'assistente vocale di Samsung su molti più dispositivi

Share

La nuova versione di Bixby offrirà agli sviluppatori la possibilità di integrarlo nelle app e nei servizi già esistenti: la versione beta (privata) dell'SDK viene offerta da poche ore a sviluppatori selezionati.

"Con la nostra lunga eredità come leader mondiale di smartphone, stiamo portando innovazione significativa e promuovendo la trasformazione digitale per l'industria e siamo entusiasti di aiutare a guidare il cambiamento in un altro momento rivoluzionario" prosegue Chung.

Samsung ha ufficializzato Bixby 2.0 nelle scorse ore, in occasione delle conferenza con gli sviluppatori tenutasi a San Francisco. Abbiamo integrato sul dispositivo alcune applicazioni partner ravvicinate per rendere questi dispositivi più intelligenti. "Personalmente, sono entusiasta di essere parte di questa grande epoca successiva e questo spostamento è una delle ragioni per cui siamo motivati a continuare a sviluppare il nostro assistente intelligente, Bixby". Paradossalmente, tra i concetti più interessanti troviamo "Project Ambience", che segna l'apertura di Bixby 2.0 ad altri dispositivi del brand coreano.

Marco Della Noce è stato rovinato dalla separazione e vive in auto
Così senza più soldi e senza lavoro è arrivata la depressione: "Sto vivendo un dramma interno che mi lacera". Un provvedimento che ha avuto conseguenze tanto che ha quasi azzerato la mia visibilità professionale.

Samsung promette che Bixby 2.0 sarà più personale, parlerà meglio grazie a capacità avanzate di linguaggio naturale per comprendere comandi più naturali ed elaborare frasi piu' complesse - per gli utenti sarà come parlare con una persona umana - in modo da poter conoscere e comprendere chi è l'utente principale ma anche eventuali membri della sua famiglia e cosi' adattare le risposte e le azioni in maniera personalizzata.

I primi dispositivi non smartphone ad integrare Bixby saranno le Smart TV Samsung e i frigoriferi Family Hub.

Ma la vera novità è che la nuova versione sarà compatibile con gli Smart TV Samsung: dal 2018, quanto meno negli Stati Uniti e in Corea, si potrà interagire con il televisore attraverso l'assistente vocale.

Share