Fassone: "È un Milan malato, ma Montella resta in panchina"

Share

"La squadra deve ripartire da lì". Quindi avanti con Montella: "Montella è convinto del progetto e noi siamo fiduciosi che funzionerà e speriamo in tempi bravi ma nel calcio non ci si inventa nulla e si costruiscono le cose col tempo". Stiamo guarendo, i segnali sono incoraggianti'. La nostra fiducia resta. "Perdere così - aggiunge Fassone -, con un rigore al 90' fa male". Ma con una società dalle idee chiare. "Noi abbiamo la forza, la qualità, la squadra e la convinzione di risalire". Mauro stasera è stato grandioso perché ha finalizzato tutto quello che gli è stato messo lì dentro assumendo quella posizione che gli si chiede, è venuto a recuperare il pallone come gli si chiedeva, non succede niente se arretra di una ventina di metri.

L'annuncio di Elio e le Storie Tese: "A dicembre l'ultimo concerto"
Elio inoltre in un'intervista pubblicata su Il Messaggero, ha dichiarato: " Ormai siamo antiquariato e vogliamo fare altro ". E poi aggiunge: "Accarezziamo un progetto reggaeton".

Lamministratore delegato del Milan, Marco Fassone, dopo la durissima sconfitta da parte dei cugini nerazzurri ha commentato il match e il risultato alla “Domenica Sportiva”, ritenendo che la squadra è stata comunque autrice di una grande partita, lottando fino allultimo minuto di gara e che Montella rimarrà sulla panchina rossonera: “Non ci aspettavamo questi distacchi dalle altre squadre che stanno andando ad un ritmo più rapido del solito che non cè mai stato in questi campinati. "Serve pazienza". Sempre il quotidiano sportivo romano sul derby e sempre a pagina 8: "È Record, un incasso da 5 milioni", "Spettacolo sugli spalti, vip e brividi a San Siro". Rossoneri che hanno avuto un'ottima reazione nel secondo tempo, ma che non riescono a limitare gli errori individuali e gli svarioni difensivi. Dobbiamo ripartire dal 2° tempo. "Nel secondo tempo il Milan ha fatto bene, sarebbe stato più giusto un pari, perdere così fa male". Si guarda anche oltre, a pagina 7: "Kalinic e Antonelli corrono per l'Europa League - Nel turnover di Montella anche Calhanoglu". Con questa risposta, al termine del derby, Luciano Spalletti ha voluto stuzzicare nuovamente Massimiliano Mirabelli, che alla vigilia della straccitadina aveva detto che l'Inter avrebbe dovuto avere paura del Milan. Corriere della Sera, anche in questo caso pagelle: "I protagonisti del derby - Candreva d'oro - Bonaventura illude", "Inter - bene D'Ambrosio e Gagliardini", "Milan - le colpe di Bonucci, Silva solo a sprazzi".

Share