Falle nel Wi-Fi, allarme dal Belgio: "A rischio i dati di tutti"

Share

I dati di milioni di persone a rischio a causa di falle di sicurezza che interessano le connessioni Wi-fi. Dunque, tutti i sistemi operativi Windows che lo hanno installato, sono già al sicuro da questa pericolosa vulnerabilità. Lo scrive il portale Ars Technica. Per questo motivo, potrebbero risultare affette tutte le corrette implementazioni del protocollo WPA2.

"US-CERT ha appreso di alcune vulnerabilità di gestione chiave nel protocollo di protezione Wi-Fi Protected Access II (WPA2)". Considerato il livello di minaccia - gli autori parlano di una minaccia che mette a repentaglio tutti i possessori di dispositivi di rete - l'allerta è ovviamente massima. "CERT / CC e il ricercatore KU Leuven, presenteranno queste vulnerabilità il 16 ottobre 2017".

L'attacco va detto non è opera di un'organizzazione cybercriminale ma da un gruppo di ricercatori che lavora sulla sicurezza intrinseca degli standard di rete. Il problema chiarisco i ricercatori, non riguarda i singoli prodotti ma lo standard stesso di comunicazione. Sempre nella storia dell'informatica si è constatato anche come nel tempo come i protocolli di sicurezza siano caduti, ma sostanzialmente quando era già disponibile il successore. L'informatico delle Fiandre non usa mezzi termini: "Se il tuo dispositivo supporta il Wi-Fi, molto probabilmente è vulnerabile". E ricordarsi che i malintenzionati devono essere nella portata della vostra stessa rete wifi, cosa che per la loro vastità rende appunto gli hotspot pubblici obbiettivi molto più sensibili. Al contrario, è necessario assicurarsi che tutti i dispositivi siano aggiornati e che sia necessario aggiornare anche il firmware del router.

Cosa bisogna fare per proteggersi: occorre aggiornare il proprio modem/router con le apposite patch di sicurezza.

Scossa di terremoto, paura nel Trapanese ma nessun danno
Il sisma magnitudo Md 2.2 è avvenuto a 8 km a nord da Castelvetrano (TP) alle 05:41:39 ad una profondità di 3 km. Al momento non si registrano danni a persone o a cose.

WPA2, lo standard più utilizzato per la protozoine della rete Internet WiFi, è stato hackerato.

Riassumendo, hai un dispositivo WiFi in casa?

Nel Wpa2, ovvero l'algoritmo di crittografia del Wi-Fi che dovrebbe garantire segretezza, sono infatti state trovate alcune vulnerabilità.

La ricerca completa sulle vulnerabilità KRACK sarà presentata alla conferenza Computer and Communications Security (CCS) e alla conferenza Black Hat Europe.

Share