LAZIO - Inzaghi sullo Scudetto: "Juve squadra da battere, anche se il Napoli…"

Share

Ecco le sue parole: "La sosta ci ha aiutato per lavorare. Riavremo Bastos, vedremo se giocherà dall'inizio". Servirà una partita tosta, gli aspetti tecnici e tattici spettano all'allenatore: "ognuno deve fare la propria parte e deve farla bene".

In Supercoppa abbiamo meritato di vincere, ma in partite singole tutto può capitare. Troveremo una Juve arrabbiata e uno stadio difficile dove loro lì sono imbattibili. Andare a giocare in casa della Juventus non è facile per nessuno, allo Stadium raramente perdono punti, in ogni modo andremo per fare la nostra partita. Le ultime volte a Torino non abbiamo fatto bene. "Ma loro hanno Massimiliano Allegri, penso sia uno degli allenatori top in Italia e in Europa, ha vinto ovunque è stato ed io lo ammiro tanto". "Con gli altri infortunati ci vuole pazienza, Wallace è un giocatore importante per noi e col polpaccio non si scherza". Non ancora convocati invece Marchisio e Pjanic, che stanno lavorando per essere abili e arruolabili già per lo Sporting Lisbona. Ha lavorato molto, cresce di settimana in settimana. Tra domani e giovedì sarà impiegato perchè lo ha guadagnato sul campo. Non gli regalerò nulla ma credo sia pronto. Sono passati 15 anni dall'ultimo successo laziale nella tana dei bianconeri: "Non è solo la Lazio che non vince lì".

"Stanno meglio, stamattina. Hanno avuto qualche problema, Marusic sembra aver smalito". Lukaku non è in perfette condizioni, vedrò di recuperarlo tra giovedì e domenica prossima.

Perinetti si presenta: "Classifica ingiusta. Juric? Ha la nostra stima"
Adesso stiamo cercando un advisor che possa seguire le dinamiche una vendita particolare qual è quella di una società di calcio. Mercato? A gennaio bisognerà cercare un centrocampista più strutturato, fare qualche intervento di riparazione.

Domani inizierà il periodo più duro dell'anno?

Entrambi stringeranno i denti e alla fine si metteranno a disposizione del tecnico e della squadra.

Cosa ne pensi di questa Juventus?

Il Napoli si è avvicinato tanto, ha avuto la forza di non cambiare.

La Lazio riproporrà lo stesso modulo con cui ha strappato la Supercoppa alla Juve: un 3-5-1-1 (con Leiva fulcro e Parolo-Milinkovic ai suoi fianchi) e poi Luis Alberto a sostegno di Immobile. Ci sarà anche Strakosha. La Juve è da vertice in campionato e in Champions, tutte le altre dovranno fare qualcosa di straordinario per essere all'altezza. Quindi sulle voci che lo vorrebbero come possibile successore di Allegri: "Gli apprezzamenti fanno piacere".

Share