Avellino, scambio in culla: le mamme si accorgono solo due giorni dopo

Share

In base alla denuncia presenta da una delle due madri coinvolte, una clinica di Avellino avrebbe scambiato, per errore, due neonati, affidandoli a genitori diversi. Come abbiamo già detto, la denuncia della donna ha fatto sì che scattassero delle indagini eseguite dagli agenti della sezione volanti e coordinate dal vicequestore Elio Iannuzzi. Immediata la corsa in ospedale per chiedere spiegazioni al personale medico; nel frattempo è arrivata anche l'altra famiglia e gli animi si sono esacerbati, rendendo necessario l'intervento della Polizia di Stato.

Perù-Colombia, Tapia ammette: "Falcao mi ha detto che eravamo dentro entrambi"
Durante Perù-Colombia , anzi alla fine della partita, i risultati dagli altri campi hanno dato il "via libera" al pareggio .

Dopo un paio di giorni, una delle neo-mamme si è resa conto che il numero sul braccialetto della neonata che aveva portato a casa non corrispondeva al suo. Sarà adesso la magistratura a fare chiarezza sull'episodio, ascoltando le parti in causa ed a chiarire dove e perché è avvenuto questo scambio e ovviamente di chi sono le responsabilità. Subito dopo, ieri sera, primario e ostetriche sono stati convocati in Questura. Un vero e proprio scambio di neonate. Dopo aver effettuato gli esami del DNA, sia il padre che la madre in effetti non risultavano essere genitori biologici.

Share