Roma, Pellegrini: "Battiamo il Napoli e prendiamoci i primi posti in classifica"

Share

Il centrocampista giallorosso, parlando ai microfoni di Sky, ha spiegato: "Sabato contro il Napoli il mio primo goal con la Roma?". "Una giornata che rimarrà impressa nella mia mente per sempre, sono cose che si ricordano per tutta la carriera e per tutta la vita". Poi mi è sempre piaciuto Ronalindho.

Scendiamo in campo con certezze ben precise: siamo una squadra, mi sento di dire un bel gruppo, possiamo ancora migliorare e crescere. In gruppo Lorenzo Pellegrini. Il primo gol mi piacerebbe farlo all " Olimpico' ma non ci penso: quando arriva, arriva". Pellegrini è cresciuto nelle giovani della Roma, il suo ritorno a Trigoria è un cerchio che si chiude: "Quando ero piccolo non avevo capito quale fosse il mio ruolo". Mi è dispiaciuto molto saltare le gare della Nazionale però con questo dolore non era proprio possibile farle. "Quello di sabato è uno scontro diretto per i primi posti, loro stanno facendo benissimo, noi abbiamo avuto un buon inizio e dobbiamo continuare così: vincere contro il Napoli ci aiuterebbe a preparare al meglio la difficile sfida con il Chelsea". "Dobbiamo continuare così per vincere col Napoli e per affrontare la gara di Champions". "Il primo gol forse fu un'emozione ancora più forte di quella dell'esordio, all'inizio giocavo poco, poi trovai continuità, andava sempre meglio e arrivò il gol, il primo in serie A, qualcosa di eccezionale". Se sono qui è perché non ho mai smesso di lavorare, cercando ogni giorno di fare meglio. "Nel calcio si continua sempre a lavorare e crescere perché conta sempre quello che fai e non quello che hai fatto". Di Francesco? Il mister è stato da subito importantissimo, mi ha aiutato molto a farmi prendere questo modo di ragionare, questa mentalità. Le misure di sicurezza però sono importanti: più di 600 steward, oltre mille agenti, controlli fin dai caselli autostradali e nelle stazioni, percorsi diversi per arrivare allo stadio e aree di sosta dedicate solo ai sostenitori del Napoli. Consigli da parte di De Rossi? "De Rossi è sempre stato un punto di riferimento, ma mi piaceva anche Ronaldinho". Sì, a volte mi dice che sono troppo frettoloso nel cercare la palla giusta per mandare i compagni in porta. Saremo tutti davanti alla tv per i sorteggi e tutti penseremo a questa doppia sfida.

Ilva, finisce lo sciopero ma non le tensioni
Secondo i sindacati gli esuberi rimangono del tutto "inaccettabili e ingiustificati". A Taranto lo sciopero ha avuto, dicono i sindacati, un'adesione molto larga.

De Rossi, Florenzi e Pellegrini: tre ragazzi romani che potrebbero giocarsi insieme il Mondiale in Russia. "Sarebbe una cosa più unica che rara, sarebbe stupendo riuscire ad esserci con Ale e Daniele, due persone fantastiche".

Share