Oculus Rift: nuovo taglio di prezzo permanente, ora a 449 euro

Share

Oculus Go è stato descritto da Facebook come un importate strumento per raggiungere l'ambizioso traguardo di portare nella realtà virtuale un miliardo di persone. Ma la differenza con i concorrenti è evidente: non ha bisogno dello smartphone nè del computer. Negli ultimi mesi però qualcosa si è mosso, come dimostrato dal lancio degli headset Mixed Reality Microsoft e dall'arrivo di titoli come Lone Echo.

Anche Facebook punta sulla realtà virtuale democratica con Oculus Go, nuovo visore ultraleggero che abbandona i fastidiosi cavetti per garantire un'esperienza immersiva senza intralci. Una rivoluzione? Assolutamente no. Pur essendo un visore VR completamente stand alone, ha un prezzo di vendita che si posiziona a metà fra il Gear VR (129 euro) e l'Oculus Rift (599 euro).

Oculus Go è stata la maggiore novità lanciata ieri nel corso della Oculus Connect 2017, conferenza dedicata alla VR in cui ha preso parte anche Mark Zuckerberg.

Universiadi. Napoli farà bella figura (con l’aiuto di Tardelli)
"Presentiamo la squadra al completo, da oggi ci mettiamo la faccia - aggiunge il capo dello sport italiano -". C'è una grande urgenza. "Inoltre, la presenza del Segretario Generarle Fabbricini nel board è una garanzia".

Riguardo la compatibilità dei titoli, Oculus Go sarà compatibile con tutti i titoli Gear VR.

All'interno di Oculus Go sono infatti posizionate due nuove lenti LCD "fast switch" con risoluzione WQHD (2560x1440), che secondo Oculus fornisce un fattore di riempimento di pixel migliore rispetto all'OLED e che riduce il fastidioso screen-door effect, cioè il difetto grafico che porta alla formazione di linee tra una riga di pixel e la successiva, visibili all'occhio umano.

Insomma, Go non ha niente da spartire con il potente fratello Rift, neanche il prezzo. Oltre a ciò avrà l'audio integrato, a dare ancora di più l'idea di un visore completo. Presente anche un controller molto simile a quello del Gear VR per navigare nella UI.

Share