Ilva, finisce lo sciopero ma non le tensioni

Share

Secondo il sindacato Fiom Cgil lo sciopero spontaneo è avvenuto perchè "in questo modo si vorrebbe procedere all'azzeramento degli accordi vigenti, con licenziamento e assunzioni con il Jobs Act, azzeramento degli istituti contrattuali, discriminazione tra lavoratori e nessuna prospettiva per i lavoratori degli appalti". "Bisogna ripartire dall'accordo di luglio, dove si garantivano i livelli retributivi e gli scatti di anzianità". Questo per dire che, come l'esperienza mi insegna, se tutte le parti al tavolo condividono lo stesso obiettivo, è meno complicato giungere al risultato.

"La salvaguardia della piena occupazione nel medio e lungo periodo, in una città che ha bisogno di attenzione e cura come Taranto è un bisogno irrinunciabile. - prosegue Leo - Le notizie sul negoziato in corso al Mise tra Am Investco Italy e i rappresentanti dei lavoratori dell'Ilva di Taranto hanno suscitato nei giorni scorsi una comprensibile preoccupazione: pacta servanda sunt e bene ha fatto il Ministro Calenda a giudicare irricevibile un piano che non dia garanzie rispetto a impegni che erano già stati assunti da Am Investco". A preoccupare sono soprattutto le condizioni che dovranno essere accettate da quei lavoratori che passeranno alle dipendenze di Am Investco. Più tardi, Arcelor Mittal, che si è definita "sconcertata" dalla piega che stanno prendendo gli eventi, ha inviato un messaggio ancora più esplicito che suona come un avvertimento. Secondo i sindacati gli esuberi rimangono del tutto "inaccettabili e ingiustificati". Di fronte alla posizione del governo la delegazione di Arcelor Mittal ha espresso la necessità di un confronto con gli azionisti. "Il raggiungimento di un accordo con i sindacati di Ilva in un tempo ragionevole è importante affinché, una volta chiusa la transazione, possiamo iniziare a mettere in atto i nostri piani di investimenti" ha spiegato una nota aggiungendo che "è vitale che l'implementazione del nostro piano non venga ritardata".

Samsung Galaxy Note 9 Might Have Its Fingerprint Sensor Under The Display
There is no word on whether future super premium iPhones will reintroduce a fingerprint sensor, whether capacitive or in-display. It's that one feature Apple didn't add yet to the iPhone X and if everything goes as planned, then Samsung may do so first.

A Taranto lo sciopero ha avuto, dicono i sindacati, un'adesione molto larga.

Share