D'Alema: io un passo di lato? Sembra di essere a scuola di tango

Share

Con Giuliano Pisapia "penso che ci ritroveremo, in fondo abbiamo lo stesso obiettivo: ricostruire il centrosinistra sulla base di una chiara e netta discontinuità di contenuti e di leadership".

Queste le parole pronunciate a Milano dall'ex premier Massimo D'Alema, riferendosi al rapporto tra Mdp e il leader di Campo progressista, Pisapia.

Tapiro d'Oro di coppia per Chiara Ferragni e Fedez
La creatrice di The Blonde Salad infatti sarebbe gelosa di Levante che condivide del tempo con il fidanzato sul bancone di X Factor .

Al momento, però, le posizioni restano distanti.

D'Alema ha sostanzialmente ragione quando sostiene che, con il Rosatellum, i due terzi dei parlamentari sarebbero scelti dai partiti e non direttamente dagli elettori, scrive Pagella Politica per AGI. L'ex premier ha poi risposto alla 'provocazione' di Pisapia che di recente ha bollato il suo movimento, guidato da Speranza, come un partitino del 3%. Vedremo cosa succede in Sicilia. E, in particolare, se la prende con Baffino, senza mai farne il nome, anche se il riferimento è più che esplicito: "Questo - spiega Occhetto - è un Paese in mano a un serial killer e nessuno dice niente".

Share