Brexit, Barnier: "Non abbiamo fatto grandi passi in avanti"

Share

"Su questo siamo a un'impasse, e la conseguenza è molto preoccupante per migliaia di progetti avviati in tutto il territorio europeo, preoccupante anche per chi a questi progetti contribuisce finanziariamente".

"Per fornire certezze dobbiamo parlare del futuro, spero che gli Stati membri la prossima settimana - al vertice Ue - riconoscano i progressi fatti nello spirito del discorso di Firenze di Theresa May e facciano passi avanti" ha dichiarato il caponegoziatore britannico David Davis al termine del quinto round di negoziati sulla Brexit.

Lo stallo riguarda innanzitutto il cosiddetto 'Brexit bill', gli obblighi finanziari che il Regno Unito si è assunto come membro dell'Ue (circa 60-100 miliardi, secondo Bruxelles) e che i 27 chiedono a Londra di onorare prima dell'uscita. "Nella discussione su questa questione siamo in un" impasse che e' estremamente preoccupante", ha spiegato Barnier.

Kindle Oasis, Amazon presenta il nuovo lettore di eBook resistente all'acqua
Kindle Freetime: offre ai genitori un modo semplice e divertente di incoraggiare i bambini a passare più tempo a leggere. La sua struttura unisce il rivestimento in vetro più robusto fra i Kindle ad un nuovo dorso in alluminio .

"La ragazza e' stata allontanata dalla sicurezza, sulle prime incerta sul da farsi, dopo essere stata ripresa, fotografata e intervistata; il viceportavoce capo della Commissione Europea, Alexander Winterstein, ha riferito che "ha deciso di allontanarsi" dopo che le e' stato spiegato che il suo pass non consentiva l" accesso alla sala stampa. Barnier ha annunciato infatti che la delegazione britannica " non è in grado di precisare impegni sugli aspetti finanziari".

Barnier ha sottolineato che "un non accordo sarebbe un pessimo accordo", ma in ogni caso l'Unione "è preparata a tutte le eventualità". "La "posizione" del capo negoziatore dell" Ue per la Brexit Michel Barnier "e' definita dal Consiglio Europeo", ha detto Davis, e "in ottobre ci piacerebbe che gli dessero i mezzi per ampliare i negoziati" con la Gran Bretagna. Davis ha ribadito quanto detto dal primo ministro Theresa May, cioe' che la Gran Bretagna si sta preparando anche per uno scenario senza alcun accordo con Bruxelles.

Share