"Io non rischio", settima edizione Campagna Nazionale sulle pratiche di Protezione Civile

Share

La giornata, denominata "Io non rischio", è organizzata dalla Protezione Civile nazionale unitamente alla comunità scientifica e al volontariato. Sabato 14 ottobre volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi "Io non rischio" nelle piazze dei capoluoghi di provincia italiani, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.

Stavolta "Io Non Rischio", giunta alla 7A edizione, sarà speciale: le piazze si arricchiranno anche di iniziative ed eventi. Per scoprire cosa ciascuno di noi può fare per la prevenzione, i volontari invitano i cittadini a partecipare agli appuntamenti nelle piazze di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara Ravenna, Forlì, Cesena e Rimini.

L'evento si terrà in contemporanea nelle piazze dei capoluoghi di provincia il prossimo sabato 14 ottobre, a partire dalle ore 10.00 e fino alle 22.00.

Vasco Rossi torna negli stadi
Ancora non si sa quali e quanti saranno, ma certamente, come ha annunciato lo stesso Vasco, se ne prevedono almeno sette. Dopo il Modena Park , Vasco Rossi annuncia il suo ritorno negli stadi con " Vascononstop Live ".

TERAMO in Piazza Martiri della Libertà, Viale Mazzini c/o Giardini Carino Gambacorta, Sala Ipogeo P.zza Garibaldi con percorso di trekking urbano per una linea del tempo itinerante. "Quella di "Io non rischio" è un'occasione che si ripete ogni anno ma questa edizione 2017 ha un valore tutto particolare", - ha detto l'assessore Federica Fratoni - i recenti fatti di Livorno, solo per citare l'ultimo, ci dicono che la formazione e l'informazione del cittadino sono un aspetto essenziale di un sistema di Protezione civile che funziona.

L'edizione 2017 coinvolge volontari e volontarie appartenenti a oltre 700 realtà associative, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d'Italia. I volontari del Gruppo comunale di Trieste, di Muggia e Duino Aurisina e dell'associazione nazionale Psicologi per i Popoli, saranno in piazza della Borsa sabato 14 ottobre accanto alle altre associazioni di volontari: Alpini ANA, Vigili del Fuoco, Carabinieri e Pompieri volontari, proprio per dialogare con la gente. L'inserimento del rischio maremoto e del rischio alluvione ha visto il coinvolgimento di Ispra-Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, Ogs (Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale), AiPo (Agenzia Interregionale per il fiume Po), Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi (Istituto di ricerca per la protezione idro-geologica).

Sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it, è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto o un maremoto.

Share