Curiosità: arrestato latitante, è stato tradito dal biglietto di Napoli-Inter

Share

Niola, latitante da alcuni mesi, fuggiva da un provvedimento definitivo di condanna per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, in virtù del quale deve espiare 6 anni e 7 mesi di reclusione. I militari lo hanno rintracciato dopo aver intercettato una telefonata in cui una persona legata a Niola ordinava due biglietti per Napoli-Inter, in programma al San Paolo il prossimo 21 ottobre, ma non faceva il nome del secondo spettatore. E' stato catturato in un autolavaggio.

Il giovane, latitante da alcuni mesi e, fino a qualche anno fa, referente nonché "controllore" per conto del clan della piazza spaccio del Rione dei Fiori, avrebbe detto di volere una nuova vita lontana dallo spaccio.

Nuovo Game Boy Classic mini in uscita nel 2018
La stessa cosa è successa quest'anno con il Nintendo 64, il che ha fatto speculare sull'arrivo del N64 Classic Mini l'anno prossimo.

Ha prenotato un biglietto per la partita di calcio Napoli-Inter, che si terrà nel capoluogo partenopeo tra dieci giorni, e così ha fornito una traccia ai carabinieri che lo hanno individuato e arrestato a Napoli. Insospettiti, gli uomini dell'Arma hanno rinforzato le indagini arrivando in poco tempo a Niola.

Il suo arresto, nel 2013, contribuì a mettere in ginocchio il circuito dei più stretti collaboratori del capo clan Marco Di Lauro.

Share