Violenza sui minori, record 2016 con oltre 5mila vittime

Share

In Italia, ogni anno, quasi mille bambini sono vittime di abusi sessuali: circa due al giorno.

Le bambine sono l'83 per cento delle vittime di violenze sessuali aggravate, l'82 per cento dei minori entrati nel giro della produzione di materiale pornografico, il 78 percento delle vittime di corruzione di minorenne (cioè bambini al di sotto dei 14 anni forzati ad assistere ad atti sessuali).

Anche l'acqua della fontana di piazza De Ferrari assumerà, per un giorno, la colorazione arancione e farà da sfondo ad alcuni appuntamenti che proprio da piazza De Ferrari prenderanno il via: alla mattina, dalle ore 9.30, il porticato di palazzo Ducale sarà animato da performances e canti, mentre al pomeriggio, alle ore 17, una camminata guidata dall'assessore Arianna Viscogliosi vedrà la partecipazione di circa 200 bambini di case famiglia genovesi che, attraverso il centro storico (San Matteo, Campetto, via Luccoli, Fontane Marose), concluderanno la loro passeggiata in via Garibaldi. L'allarme su questo preoccupante fenomeno è contenuto nel Dossier della campagna Indifesa di Terre des Hommes, sulla condizione delle bambine e ragazze nel mondo, presentato oggi alla presenza del presidente del Senato Pietro Grasso. "L'Osservatorio InDifesa conferma come nel nostro Paese ci sia bisogno di un cambio radicale nella prevenzione della violenza contro le bambine - spiega Raffaele K. Salinari, presidente di Terre des Hommes - Serve un impegno sempre maggiore del governo per trovare fondi per il contrasto e la prevenzione della violenza di genere che orienti gli interventi sia in Italia che nei Paesi in via di sviluppo, ma diventa sempre più importante costituire alleanze ampie, che includano attori fra loro differenti, capaci di intervenire a tutti i livelli coinvolgendo anche i ragazzi e le ragazze stesse". Cresciuto del 23% il numero di vittime minori di abuso di mezzi di correzione o disciplina (326 nel 2016), ovvero di percosse, sfociate nella necessità di cure ospedaliere o in una denuncia. Pochi i segni meno nell'elenco: i due reati più in calo rispetto al 2015 sono gli atti sessuali con minori di 14 anni (meno 11 per cento), dove però le vittime sono ancora 366 (per l'80 per cento bambine) e la detenzione di materiale pornografico, che segna un meno 12 percento, con 58 vittime, e ancora una volta più di un terzo sono femmine. In Italia la violenza non risparmia i bambini, che anzi sono sempre più spesso vittime di reati.

Gf Vip, Ilary Blasi e Belen Rodriguez si baciano in diretta
Per la seconda puntata Ilary ha scelto nuovamente un outfit total black , ma con top che lascia la schiena scollata e pantalone. Ed infatti alla quinta puntata, ecco il miracolo: Belen , bella come il sole arriva nello studio del Grande Fratello Vip .

Il dramma delle spose bambine: una ogni due secondi I dati del dossier rivelano poi che ogni anno almeno 15 milioni di bambine o adolescenti, vale a dire una ogni due secondi, va in sposa a un uomo più grande, con gravi conseguenze per la salute e lo sviluppo. Non solo: ogni anno, circa 70mila ragazze muoiono a causa del parto e delle complicanze legate alla gravidanza. Oltre a portare enormi sofferenze alle vittime, questa pratica nuoce all'intera comunità in cui vivono. Ogni bambina strappata alla violenza è una speranza di riscatto per tutti noi. "In particolare - ha aggiunto il presidente - sono molto significativi gli obiettivi conseguiti sul delicatissimo versante dell'accesso all'istruzione", perchè "colmare il gap tra i sessi e permettere a milioni di bambine di studiare meglio e più a lungo significa costruire un mondo più giusto e soprattutto più equo".

In occasione della Giornata Mondiale delle Bambine, che cade l'11 ottobre, Terre des Hommes lancia la #OrangeRevolution, per stimolare la diffusione di una cultura del rispetto e della prevenzione della violenza e della discriminazione di genere.

Share