Usa pronti ad abrogare piano di Obama per taglio emissioni nocive

Share

"Smettiamola di fare la guerra al carbone". Donald Trump ha deciso di cancellare con un tratto di penna un'altra delle eredità che Barack Obama aveva lasciato al sua Paese, il Clean Power Plan, il programma che taglia le emissioni degli impianti a carbone. Lo ha comunicato oggi Scott Pruitt, direttore dell'Agenzia per la protezione dell'ambiente, durante un incontro ad Hazard, nel Kentucky. Dal canto suo, il leader della maggioranza repubblicana in Senato Mitch McConnell ha aggiunto che l'abrogazione del piano di Obama ridurrà il peso delle regole ambientaliste che frenano l'economia statunitense.L'amministrazione Trump sostiene infatti che le regole dell'era Obama superano i limiti delle leggi federali e impongono standard che le centrali elettriche non possono rispettare. Pruitt ha annunciato che domani, martedì 10 ottobre, firmerà un atto per ritirare la misura che tagliava le emissioni degli impianti a carbone. Questo tipo d'impianto è responsabile della maggior parte delle emissioni di gas serra, che secondo gli esperti sono la causa numero uno del cambiamento climatico in corso. Il tentativo di smantellare rientra nel più ampio disegno dell'amministrazione Trump di rilanciare l'industria dei combustibili fossili negli USA.

Intanto - secondo alcune anticipazioni del New York Times - questa settimana la Casa Bianca dovrebbe chiedere ai membri del Congresso di rafforzare le frontiere per impedire l'ingresso negli Usa di migliaia di minori in fuga dall'America Centrale, come prerequisito per un eventuale accordo con i democratici sul programma per i cosiddetti "Dreamers", che consente ai minori entrati illegalmente in Usa di restare nel Paese.

Kenya, uomini armati aprono il fuoco all'università di Mombasa: due morti
Il gruppo islamista somalo al Shabaab conduce spesso attacchi lungo il confine tra il Kenya e la Somalia. Le università del Paese sono in grande fermento in questi giorni pre-elettorali.

Le dichiarazioni di Pruitt e Trump seguono di pochi mesi la decisione degli USA di uscire dall'Accordo di Parigi, azione che sembra ora assumere ulteriore concretezza alla luce della prossima cancellazione del Clean Power Plan. Stando alle anticipazioni del quotidiano, nel testo preparato dall'Epa si calcola che il mancato rispetto delle limitazioni sulle emissioni consentirebbe agli Usa di risparmiare 33 miliardi di dollari.

Share