Sgominata organizzazione di trafficanti di droga Importavano lo stupefacente dal Sudamerica

Share

Un operazione, quella di polizia e guardia di finanza, che ha portato al sequestro di cinque quintali di cocaina e all'arresto, a Roma e in altre città della penisola, di diciannove persone. I 500 chilogrammi di cocaina sono stati sequestrati in Italia e all'estero: 13 gli episodi accertati.

La vicenda nasce dalla confluenza di diverse attività investigative della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza.

Era successo prima il 26 novembre 2013, quando in un container erano stati sequestrati 52 chili di cocaina, poi nel dicembre del 2014 quando il carico di cocaina intercettato a Porto Canale era stato di 140 chili. Si accertava, così, come il dominus della compagine criminale romana fosse il nominato DE BERNARDIS che, unitamente ai fidati collaboratori BIANCO Fabrizio e CHIGARELLI Claudio, si rendeva protagonista di numerose importazioni di droga, via aerea e via mare, grazie ad un'efficiente rete di narcotrafficanti centroamericani in grado di garantirgli il costante approvvigionamento del narcotico. Importavano grosse partire di droga dal Sudamerica, parte delle quali erano destinate alla cosca della 'ndrangheta degli Alvaro di Sinopoli, in provincia di Reggio Calabria. A tal proposito, il Gico già nel maggio 2016, a Milano, ha arrestato il latitante Angelo Romeo, ricercato dal maggio 2015 perché sottrattosi al provvedimento di cattura emesso dal Tribunale di Reggio Calabria, nell'ambito dell'Operazione denominata "Santa Fe", che aveva consentito alle Fiamme Gialle di Catanzaro di smantellare una cellula 'ndranghetista operante nella Piana di Gioia Tauro.

COREA DEL NORD. Un attacco nucleare farebbe oltre 2 milioni di morti
La promozione a scopo strategico é stata annunciata sabato scorso durante una seduta del Comitato Centrale del Partito dei Lavoratori .

I traffici di droga dal Sud America all'Italia passavano dalla Repubblica Dominicana: il gruppo criminale per importare la cocaina faceva base a Santo Domingo, avvalendosi della collaborazione di due dominicani Rony Berroa e Angelica Zarzuela, e di un alto ufficiale della policia nacional, Santos Medina, a oggi latitante, in servizio presso l'aeroporto "La Romana" Santos Medina.

Gli arresti sono scattati alle prime ore dell'alba: impegnati sull'intero territorio nazionale personale della Questura e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza della capitale. 32,450 e Kg 18,55 di cocaina, sempre occultati a bordo di aerei provenienti dall'aeroporto de "La Romana".

Share